n. 83227

visite al

12.12.18

 06/12/2018
Da venerdi' alla Rocca Roveresca una grande mostra su origini e continuita' della pittura analitica
Un evento in collaborazione con Ferrarin Arte
"Come direttore del Musinf" scrive il prof. Carlo Emanuele Bugatti "credo mi spetti segnalare la qualità della mostra organizzata con la collaborazione di Ferrarin Arte, che viene ospitata alla Rocca Roveresca di Senigallia ed anche il rilievo che l'evento riveste nel contesto del lavoro di documentazione sull'arte concettuale che a Senigallia il museo che dirigo aveva iniziato, con successo, con la mostra e la presentazione del libro Struttura-pittura. L'evento che si inaugura venerdì alla Rocca Roveresca in collaborazione con Ferrarin Arte è importante perchè si inserisce nel contesto delle esperienze espositive alla Rocca Roveresca sul tema del concettuale. Certo la cura e la qualità dell'allestimento della mostra attualmente programmata con la collaborazione di Ferrarin Arte contribuiscono ad arricchire il percorso ed il panorama che era stato aperto dall'esposizione "Struttura pittura", allestita, dal Musinf al Palazzo del Duca in occasione delle Giornate Nazionali del Contemporaneo, promosse annualmente dall'Associazione nazionale dei Musei italiani d'arte contemporanea. L'itinerario espositivo alla Rocca Roveresca e al Palazzo del Duca aveva compreso opere di Pino Pinelli, Elio Marchegiani, Gottardo Ortelli, Antonio D'Agostino, Carlo Battaglia, Enzo Cacciola, Giorgio Griffa, Paolo Masi, Riccardo Guarneri, Claudio Olivieri, Francesco Guerrieri, Paolo Cotani, Claudio Verna, Gianfranco Zappettini e Anna Galassini. Nell'occasione la rivista Arte Contemporanea, aveva ... (leggi tutto)

Invito


Invito     -     Presentazione


 03/12/2018
Ascoli PICENO: su iniziativa di Katiuscia Biondi per ricordare Mario Giacomelli al Museo Licini è stato proiettato il film documentario di Lorenzo Cicconi Massi
Il 25 novembre del 2000 moriva Mario Giacomelli. Per iniziativa di Katiuscia Biondi Giacomelli è stato ricordato attraverso l'arte, che è la sua più vera e intensa dimensione di vita. Infatti domenica 25 novemtre 2018 , a cura dell'Archivio Mario Giacomelli - Rita Giacomelli, in collaborazione con l'Associazione culturale Arte Contemporanea Picena, presso il museo Galleria d'Arte Contemporanea "Osvaldo Licini" di Ascoli Piceno, nell'auditorium del Polo Sant'Agostino, ha avuto luogo un evento nell'evento, che è stato costituito dalla mostra "Mario Giacomelli. Nell'infinito, dentro la materia".
Rinnovando l'incontro con la curatrice della mostra, Katiuscia Biondi, questa volta in dialogo è stato invitato Lorenzo Cicconi Massi, fotografo dell'agenzia Contrasto e regista del film documentario intitolato "Mi ricordo Mario Giacomelli". "Toccante" scrive Katiuscia Biondi Giacomelli, "è la trama dei ricordi che danno forma a un profilo documentario dell'artista dalle molteplici sfumature". Nel film di Lorenzo Cicconi Massi, Giacomelli viene raccontato da coloro la cui storia di vita si è intrecciata, in un modo o in un altro, a quella del grande fotografo, critici d'arte, curatori, fotografi, soggetti fotografati dal Maestro. "È un'importante iniziativa, un affettuoso quanto costruttivo ricordo di Mario Giacomelli", scrive il prof. Bugatti, direttore del museo di Senigallia, cui ho voluto essere presente rientrando da Roma dove mi trovavo per varie iniziative organizzative sulla fotografia. Ad Ascoli, dopo la proiezione del film di Lorenzo Cicconi Massi, è stata un'intervista di Antonio Rossi ... (leggi tutto)

 02/12/2018
Perugia rende omaggio alla fotografia di Riccardo Gambelli, esponente, con Cavalli, Giacomelli e Ferroni, dello storico Gruppo Misa
Non c'è settimana che Senigallia città della fotografia non sia sotto i riflettori delle cronache d'arte nazionali. A conferma sabato apre la Mostra a Perugia dedicata a Riccardo Gambelli.
La location prestigiosa è il Museo Civico di Palazzo della Penna, dove la galleria Fiaf di Perugia presenterà il percorso artistico del fotografo senigalliese, intorno al quale si è riacceso l'interesse di critici e studiosi, dopo il complesso ed attento compimento della catalogazione delle opere da parte della figlia Anna. "Riccardo Gambelli" ricorda Silvano Bicocchi, "è stato il piu` giovane, del gruppo dei senigalliesi partecipanti alla sofferta stagione della fotografia italiana, dove la tradizione formalista chiudeva il proprio splendido ciclo e nasceva la Nuova Fotografia Italiana come la chiamo` Giuseppe Turroni nel 1959". Infatti l'allora ventenne Riccardo Gambelli (1931), di ... (leggi tutto)

 02/12/2018
Cerimonia di inaugurazione dell'opera di Lorenzo Cicconi Massi nel museo a cielo aperto di Bibbiena
Dalle cronache d'arte nazionali giungono notizie di notevoli soddisfazioni per Senigallia città della fotografia perché alla tradizione degli storici successi dei maestri Cavalli, Giacomelli, Ferroni e del fotoreporter Pegoli ora si vanno affiancando i riconoscimenti nazionali per la fotografia attribuiti a Lorenzo Cicconi Massi dai centri specializzati di settore. Questa volta il riconoscimento viene da Bibbiena dove una fotografia di Cicconi Massi appartenente alla ormai celebre serie delle Donne volanti è stata aggiunta a quelle di alcuni dei più grandi maestri della fotografia italiana come Gabriele Basilico, Gianni Berengo Gardin, Giovanni Gastel, Nino Migliori, Mauro Galligani, Piergiorgio BranzGrande emozione dunque il 24 novembre a Bibbiena, quando sotto una pioggia battente, alla presenza del presidente della FIAF Roberto Rossi e del presidente onoi, Franco Fontana, Francesco Zizola, Marina Alessi, Maurizio Galimberti. rario Fulvio Merlak, è stata inaugurata l'opera tratta dalla serie "Le donne volanti" di Lorenzo Cicconi Massi. Così l'ancor giovane ... (leggi tutto)

 01/12/2018
Trecastelli: in scena al Museo Nori de' Nobili la passione per il ritratto degli artisti contemporanei
Successo della collaborazione tra il Musinf, il Museo Alda Merini, il Museo Floriano Bodini ed il Museo Nori de' Nobili. La pittrice Maria Luisa Simone ha annunciato il prossimo trasferimento della bella mostra al Museo Alda Merini di Milano. Presto metteremo on line il significativo catalogo della mostra.
Sabato 1 dicembre 2018, il Museo Nori De' Nobili di Trecastelli ha invitato il pubblico all'inaugurazione della mostra intitolata "Il Ritratto nelle Arti Visive Contemporanee", curata da Maria Jannelli e Simona Zava. Al vernissage è intervenuta Manuela Bora, Assessore Regionale alle Pari Opportunità. Numerosi gli artisti presenti.
"Si tratta di un nuovo originale progetto del Museo e del Centro Studi sulla Donna nelle Arti Visive Contemporanee Nori de' Nobili, realizzato in collaborazione con il Museo Alda Merini di Milano e con il Museo Civico Floriano Bodini di Gemonio" scrive il prof Bugatti, direttore dell'istituzione museale di Trecastelli, sottolineando che, "l'occasione di presentare un'esposizione, dove scultura, pittura, disegno e fotografia s'incontrano, consente una panoramica di trentacinque artisti di grande rilievo, alcuni appartenenti al territorio marchigiano e altri provenienti da tutta Italia". La mostra realizza uno "sguardo d'autore" ... (leggi tutto)

 7/11/2018
Musinf: incontri a Senigallia, città della fotografia
Appuntamento con Maurizio Gabbana. Giorgio Bonomi presenta il libro di Gabbana edito da Skira
Venerdì 9 novembre, alle ore 17.30, al Palazzetto Baviera, sarà l'Assessore alla cultura Simonetta Bucari ad accogliere Giorgio Bonomi, che presenterà "Con la luce negli occhi" il libro di Maurizio Gabbana edito da Skira.
Milanese di nascita, ma originario della Marca Trevigiana, Maurizio Gabbana è autodidatta. La passione lo ha portato alla camera oscura e alla ricerca attraverso scatti artistici. Scoperto dallo storico dell'arte Rolando Bellini, Gabbana ha affermato le sue ricerche futuristiche con "Dynamica Spazio Temporale" (in macchina digitale) e i suoi scorci, soprattutto notturni, analogici, in una dimensione Metafisica calata nella realtà della pace notturna. Nell'ambito delle iniziative del Museo di Senigallia, Giorgio Bonomi presenterà al Palazzetto Baviera il libro edito da Skira, che permette al lettore di scoprire l'arte e la passione per la fotografia di Maurizio Gabbana, un intenso vissuto nell'inebriante mondo della moda, del bello.
Maurizio Gabbana come noto è il fratello di Stefano, creatore con Domenico Dolce della Maison D&G. Quello raccontato è un mondo dalle mille sfaccettature, instancabile nella continua ricerca della luce, dell'origine del movimento, il viaggio introspettivo di Gabbana è raccolto in una sequenza fotografica.
Differenti luoghi, poche persone, la passione per l'arte, la tecnica, l'illuminazione, sono sempre accompagnati da un'interessante riconoscibilità.
Nel libro edito da Skira Maurizio Gabbana ci trasporta per l'Italia, una puntata a Parigi e a Barcellona e poi Dubai e New York, e ancora alberi, nuvole, allestimenti. Con uno straordinario uso delle luci e del mosso e una sorpresa, un curioso "strumento" applicato alla sua macchina fotografica che genera effetti visivi molto originali.

27/10/2018
Senigallia: Inaugurata "Revolution in photography": gli scatti di Rodčenko in mostra a Palazzetto Baviera
Grande commozione durante la cerimonia di consegna della cittadinanza onoraria a Piergiorgio Branzi
Fino al prossimo 20 gennaio a Palazzetto Baviera di Senigallia si potranno ammirare gli splendidi scatti Aleksandr Rodčenko, uno dei più grandi maestri della fotografia internazionale ed esponente di spicco dell'avanguardia russa del Novecento.
La mostra "Revolution in photography" è stata inaugurata dal sindaco Maurizio Mangialardi, dall'assessore alla Cultura Simonetta Bucari, dalla vicepresidente del MAAM di Mosca Anna Zaytseva e, in rappresentanza dell'assessore alla Cultura della Regione Marche Moreno Pieroni, dalla dottoressa Marina Massa. Particolarmente toccante il momento che ha preceduto il tradizionale taglio del nastro, quando il sindaco Mangialardi ha ufficialmente conferito a Piergiorgio Branzi la cittadinanza onoraria deliberata dal consiglio comunale.
"Non poteva esserci un'occasione migliore - ha detto Mangialardi - per consegnare questo riconoscimento al maestro Branzi, che vuole essere un tributo alla sua straordinaria personalità artistica e ai suoi importanti trascorsi senigalliesi come componente ... (leggi tutto)

Fotografie di Marco Mandolini: 1 - 2 - 3


24/10/2018
Revolution in photography: gli scatti del maestro della fotografia russa Alexander Rodčhenko in mostra
Sarà inaugurata giovedì 25 ottobre, alle ore 17,30 nella sala conferenze di Palazzetto Baviera, la mostra "Revolution in photography" del maestro della fotografia russa Alexander Rodčhenko. L'esposizione, allestita nelle sale dello stesso Palazzetto Baviera e curata dalla presidente del MAAM di Mosca Olga Sviblova, raccoglie circa centocinquanta immagini realizzate tra gli anni venti e trenta e documenta la ricca produzione di uno dei più grandi protagonisti della fotografia internazionale, esponente di spicco dell'avanguardia russa del Novecento.
L'evento, che continua il ciclo della grandi esposizioni ospitate dalla Città della Fotografia, è organizzato dal Comune di Senigallia e dal MAAM, con la collaborazione dell'Istituto Italiano di Cultura di Mosca. La mostra resterà aperta dal 26 ottobre al 20 gennaio.
Al taglio del nastro prenderanno parte il sindaco Maurizio Mangialardi, l'assessore alla Cultura ... (leggi tutto)


19/10/2018
E' morto Ara Güler: il Musinf lo ricorda esponendo nel salone d'ingresso una celebre fotografia vintage che aveva donato al Museo di Senigallia
La notizia che è morto il 17 ottobre, a Istanbul il fotografo Ara Güler ha commosso i fotografi di tutto il mondo. Quelli di Senigallia in particolare, che ne ricordano la mostra al Palazzo del Duca e la collaborazione con il Musinf. Il Musinf dunque ha deciso di rendere al grande autore un pronto omaggio. Ara Güler era nato a Beyoglu, un sobborgo di Istanbul, nel 1928 da genitori armeni. Aveva appena compiuto novant'anni. Ara Güler era un fotoreporter di fama mondiale, avendo pubblicato immagini su molti quotidiani e con agenzie prestigiose quali la Magnum. Güler aveva avuto la sua grande occasione come fotografo nel 1958 quando la rivista statunitense Time-Life aveva aperto un ufficio in Turchia. Ha poi incontrato Marc Riboud e Henri Cartier-Bresson che hanno favorito la sua partecipazione alla celebre agenzia fotografica Magnum. Il suo lavoro lo aveva portato in tutto il mondo dall'Africa all'Afghanistan. Ha pubblicato numerosi libri fotografici su Istanbul. Ara Güler ha raggiunto la fama ... (leggi tutto)

21/09/2018
Presentazione del catalogo della Mostra Annuale dell'Autoritratto a Senigallia
Il 22 settembre alla Rocca Roveresca, presente Giorgio Bonomi
Fotografia che passione. Grazie all'impegno redazionale di Giorgio Bonomi e a quello del Musinf, sabato 22 settembre alle ore 17, presso la Rocca Roveresca di Senigallia sarà presentato il Catalogo della mostra 2018 dell'Archivio Italiano dell'Autoritratto fotografico, in un percorso che comprende affermati maestri e giovani fotografi. Giorgio Bonomi ha già assicurato la sua presenza.
La mostra alla Rocca è stata visitata da tanti fotografi provenienti da ogni parte d'Italia. Proseguirà fino al 30 settembre. Il catalogo riproduce tutte le opere esposte. Per ragioni tecniche il percorso espositivo, è stato ordinato da Giorgio Bonomi in due sedi, che sono il piano terra della Rocca Roveresca e la Sala Ex Ostello del Palazzo del Duca (ingresso in via Marchetti 73, orario tutti i giorni dalle 17.00 alle 20.00).
In mostra sono presenti opere dei seguenti ... (leggi tutto)

14/09/2018
Attesa del Musinf per l'incontro con il fotografo Massimo Siragusa
Allievi e docenti del corso di fotogiornalismo del Musinf, coordinato da Giorgio Pegoli, il giorno 14 settembre presenzieranno, su invito degli organizzatori, all'evento intitolato "Archi Talk, Visioni, Progetti, Incontri, che si svolgerà a Senigallia, nell'area del Foro Annonario e dell'ex Pescheria con un foltissimo programma di iniziative.
Si tratta di un meeting, che è stato ideato per costituire occasione di intrecciare relazioni e parlare di architettura. L'appuntamento è finalizzato infatti a discutere "La Città del futuro", declinando in scala locale il tema, analizzato nel VIII Congresso Nazionale degli Architetti, tenutosi a Roma in luglio.
Il rispetto del territorio, la protezione e la valorizzazione delle sue caratteristiche distintive sono strategie che disegnano il nuovo modello di Città, la sua architettura, la cultura, la ... (leggi tutto)

27/08/2018
Annunciato l'ingresso di un autoritratto fotografico vintage di Emanuele Cavalli nella raccolta del Musinf
Continuano le acquisizioni di prestigio storico e culturale per le raccolte di Senigallia Città della Fotografia. Maria Letizia Cavalli, figlia del Maestro, ha comunicato oggi al prof. Bugatti, direttore del Musinf, la decisione di affidare all'Archivio Italiano dell'Autoritratto, istituito dal Museo senigalliese, la conservazione di un prezioso autoscatto di Emanuele Cavalli. Come noto Emanuele, fratello di Giuseppe Cavalli, promotore e teorico del Gruppo Misa, è stato pittore di fama nazionale.
Il suo nome è legato alla storia della Scuola Romana di pittura. Nato a Lucera nel 1904, Emanuele Cavalli si trasferì giovanissimo a Roma, dove si formò alla scuola di Felice Carena, diventando ben presto protagonista della vita culturale e artistica della Capitale. Soggiornò anche a Parigi, dove stabilì contatti con De Chirico, Savinio, De Pisis ed espose al Salon Bovy con Fausto Pirandello. Tenne la sua prima mostra personale a Bari, nel 1930, e in Puglia tornò ad esporre con regolarità fino agli anni Settanta.
Tra il 1931 e il 1933 ha partecipato all'elaborazione e all'affermazione, con Giuseppe Capogrossi e Corrado Cagli, dell' indirizzo estetico denominato "tonalismo", che introdusse una ventata di novità nel panorama artistico romano e nazionale. Nel 1933 firmò, con Capogrossi e Melli, il Manifesto del Primordialismo Plastico, che accentuò il dato spirituale e astratto della ricerca pittorica.
Partecipò fin dal 1926 a quasi tutte le edizioni della Biennale di Venezia e, dal 1931, alle esposizioni della Quadriennale di Roma. Nel 1945 si trasferì a Firenze, dove insegnò Pittura all'Accademia di Belle Arti. Dopo il 1949 molti dei suoi amici avevano intrapreso la strada della pittura astratta e informale. Si trattò per lui di un periodo difficile che superò dedicandosi all'altra sua grande passione, la fotografia. Dal 1960 seguì l'impegno dell' insegnamento nella Scuola libera del nudo dell'Accademia di Firenze e continuò fino alla sua morte, avvenuta a Firenze nel 1981, a sviluppare con coerenza le meditazioni sul colore e sulla figurazione, iniziate negli anni Trenta.
L'autoritratto fotografico di Emanuele Cavalli sarà esposto entro fine Settembre alla Rocca Roveresca dal Musinf in occasione di una conferenza stampa a cui parteciperà Giorgio Bonomi, che coordina la Raccolta dell'Archivio dell'Autoritratto.

L'autoritratto in pittura di Emanuele Cavalli, conservato agli Uffizi di Firenze


17/08/2018
Giorgio Bonomi racconta storia e nuove acquisizioni dell'archivio italiano dell'autoritratto fotografico
Fontana, Maria Mulas, Branzi, Migliori. Grandi e venerati maestri della fotografia e fotografi emergenti, giovani e meno giovani. Tutti a Senigallia le artiste e gli artisti italiani dell'autoscatto. Alla Rocca roveresca fervono i lavori di allestimento per una mostra, che sarà anche l'occasione per l'esordio di un meeting annuale degli artisti italiani dell'autoscatto. A coordinare l'evento, fissato per il 25 agosto alla Rocca roveresca, è il prof. Giorgio Bonomi, direttore della rivista Titolo e autore di due edizioni del libro "Il corpo solitario" ed. Rubettino. Si tratta di autentiche monumentali enciclopedie che registrano lo stato dell'arte nel campo del'autoscatto fotografico. Dal successo di queste pubblicazioni è nato anche il successo dell'archivio italiano dell'autoritratto fotografico. Racconta il prof. Gorgio Bonomi: "Presso il Musinf di Senigallia, diretto dal prof. Carlo Emanuele Bugatti, è stato creato nel 2015 l'Archivio dell'Autoritratto Fotografico. Sin dall'istituzione me ne è stata affidata la cura ed i coordinamento. L'esperienza dell'Archivio si è manifestata subito come un successo e le acquisizioni sono state tantissime e proseguono quasi quotidianamente. Al Musinf di Senigallia si stanno raccogliendo dunque gli autoscatti fotografici degli artisti del nostro tempo, i quali, attraverso la fotografia, hanno messo in pratica le modalità dell'autorappresentazione. Sono già presenti gli autoscatti di circa duecentocinquanta artisti, famosi e meno, giovani e maturi. Comunque tutti "artisti".Per la maggior parte italiani ma con qualche presenza significativa di fotografi stranieri. Per "autoscatto" o "autoritratto" continua Bonomi, "si possono usare molte definizioni, comunque questo, oltre che una tecnica, è anche una poetica. La pratica dell'autoscatto si è enormemente diffusa in tutto il mondo, soprattutto negli ultimi anni, come è testimoniato anche dal larghissimo uso del cosiddetto "selfie" cui l'Archivio, occupandosi di artisti, ovviamente ... (leggi tutto)

24/08/2018
Nino Migliori alla Mostra dell'autoritratto alla Rocca Roveresca
Mancano ormai pochi giorni all'apertura della mostra annuale dell'Autoritratto, programmata alla Rocca Roveresca di Senigallia e l'attesa è vivissima perché i libri di Giorgio Bonomi sull'autoritratto, con la loro mole enciclopedica, hanno ingigantito l'interesse degli appassionati sulla fotografia d'arte del settore.
Grandi maestri come Piergiorgio Branzi, Franco Fontana, Maria Mulas hanno aperto alla grande con i loro autoritratti quella che è oggi la vasta Raccolta dell'Autoritratto fotografico, conservata dal Museo della Fotografia di Senigallia.
"Questa mattina" dice il prof. Bugatti, direttore del Musinf "Alberto Polonara, entusiasta, mi ha fatto finalmente vedere l'autoritratto destinato all'Archivio di Senigallia da un altro nome mitico della fotografia italiana, Nino Migliori, che" spiega il prof. Bugatti, "è considerato un architetto della visione e le sue opere sono conservate in importanti collezioni private e pubbliche tra le quali il CSAC - Parma, la Galleria d'Arte Moderna di Torino, la Galleria ... (leggi tutto)

23/08/2018
Giorgio Bonomi racconta: tre autoritratti di Luigi Di Sarro dal Beaubourg di Parigi alla Rocca Roveresca
Apre sabato alle 17.30 la mostra annuale dell'Autoritratto alla Rocca Roveresca. Tanti i motivi di interesse e le personalità proposte dalla Mostra dell'esposizione che apre sabato alla Rocca Roveresca. Ci sono gli autoritratti di grandi maestri della fotografia.
Ci sono le sperimentazioni di giovani fotografe e di giovani fotografi. Ci saranno anche tre autoritratti di Luigi Di Sarro, che oggi fanno parte nella raccolta del Musinf . Testimonianze preziose della creatività dell'artista erano stati esposti nella mostra dell'artista al Beaubourg di Parigi. A soli trentasette anni, il 24 febbraio 1979, Luigi Di Sarro è stato ucciso per un fatale equivoco nel clima teso degli anni di piombo.
Alla vicenda della sua drammatica scomparsa la giornalista televisiva Carla Cucchiarelli ha dedicato un libro "Quella notte a Roma", che e' stato pubblicato dall'editore Iacobelli con una postfazione di Alessandra Atti di Sarro. Per iniziativa del Centro Studi di Roma, intitolato all'Artista, tre autoritratti fotografici di Luigi Di Sarro fanno da tempo parte ... (leggi tutto)

Fotografie: 1 - 2 - 3


26/07/2018
Enzo Cucchi al Musinf per visitare in anteprima la mostra di Tristano di Robilant
Mercoledì sera al Musinf c'è stata un'eccezionale visita in anteprima per la preziosa mostra fotografica curata da Nicola Brandt ed Elisa Schaar, che esplora la giovinezza di Tristano di Robilant. Infatti a sorpresa Enzo Cucchi ha voluto visitare il percorso espositivo accompagnato da Tristano di Robilant e dal prof. Bugatti. Non ha mancato di visitare anche gli allestimenti espositivi museali del primo piano. Con la mostra di Tristano di Robilant, Senigallia, città della fotografia, si conferma ancora una volta il laboratorio per la preparazione di eventi artistici di qualità internazionale. La mostra ha visto anche l'intervento del presidente del Consiglio regionale delle Marche, Antonio Mastrovincenzo, che ha segnalato come la recente legge regionale valorizzi il ruolo di Senigallia nella storia della fotografia, ma anche l'impegno didattico e documentario attuale, come dimostrato anche dalla qualità e quantità delle presenza nell'incontro di mercoledì sera, che è stato introdotto dal fotoreporter Giorgio Pegoli, coordinatore del corso di fotogiornalismo. L'assessore alla cultura Simonetta Bucari ed il direttore del Musinf, il prof. Bugatti, nell'introduzione all'incontro hanno spiegato come la mostra abbia il fascino e la preziosità del frammento. E' infatti davvero un frammento ... (leggi tutto)

Fotografie: 1 - 2 - 3 - 4


13/08/2018
Il sen. Francesco Verducci, vicepresidente della commissione Pubblica istruzione e beni culturali, in visita alla Rocca roveresca per la mostra di Lorenzo Cicconi Massi: "e' un narratore ed un poeta"
Via vai di appassionati ed esperti di settore a Senigallia, città della fotografia. Si tratta, infatti, degli ultimi giorni per visitare la mostra antologica di Lorenzo Cicconi Massi alla Rocca roveresca. Mostra , che è stata prolungata dal Comune fino al 15 agosto proprio per via del successo ottenuto. " Lorenzo Cicconi Massi è un grande narratore, un poeta e la mostra propone un itinerario di stampe davvero splendide come splendida è la sede espositiva, in cui è stato predisposto un accurato allestimento" dice un visitatore di assoluta eccezione, il senatore Francesco Verducci, vicepresidente della Commissione permanente pubblica istruzione e beni culturali, nonchè membro della Commissione parlamentare per la vigilanza dei servizi radiotelevisivi. Il senatore Verducci ha visitato la mostra ... (leggi tutto)

Fotografie: 1 - 2


05/08/2018
Il prof. Bugatti alla Galleria Comunale di Cattolica per inaugurare la mostra di Antonio delle Rose
Nell'invito alla mostra Francesco Rinaldini, dirigente di servizi culturali di Cattolica, informa utilmente di come la Galleria Comunale S. Croce si sia caratterizzata da tanti anni, ormai, come il punto di riferimento privilegiato per l'arte della figurazione. Aggiungendo che si tratta di un ruolo che la Galleria si è costruita nel tempo grazie al paziente lavoro di coloro che vi ci sono dedicati. Un lavoro a cui si è aggiunto, con la mostra di Delle Rose, un ulteriore significativo tassello nella composizione di quel mosaico del contemporaneo che è la cifra dell'attività della Galleria negli ultimi tempi. Sia Rinaldini sia Valeria Antonioli, vicesindaco di Cattolica e assessore alla cultura, nei loro interventi hanno fatto notare come nei quadri della mostra, esposti nella Galleria Comunale Santa Croce, abbiano fatto la loro apparizione sulla scena, in aggiunta alle icone femminili, figure maschili ed anche un infante. Chiedendosi quindi se si tratti, per identità culturale, delle stesse donne che precedentemente nelle opere di Delle Rose si stagliavano solitarie e, ancora approfondendo, se si tratti ... (leggi tutto)

26/07/2018
Al Musinf: Lo scultore Viacheslav Kovalenko, docente dell'Accademia di Belle arti di San Pietroburgo, racconta gli anni della sua esperienza con il gruppo Plamja, una scuola per giovani giornalisti
"Anche per l'estate 2018 proseguono al Musinf gli incontri con importanti protagonisti delle arti contemporanee" annuncia la fotografa Anna Mancini, dell'associazione "Io Fotoreporter/Donna". Infatti il calendario del Musinf, dopo l'incontro con Tristano di Robilant, prevede per venerdì 3 agosto, alle ore 21, che Giorgio Pegoli, coordinatore del corso di fotogiornalismo, il prof. Bugatti, direttore del Musinf e la stessa fotografa Anna Mancini approfondiranno l'interessante iter formativo nel campo del fotogiornalismo di Viacheslav Kovalenko, che è un autore assai conosciuto per le sue sculture monumentali, presenti sia in Russia sia in Cina.
Kovalenko insegna scultura all'Accademia di belle arti di San Pietroburgo e composizione nel laboratorio delle medaglie alla Zecca. Con Viacheslav Kovalenko ci sarà anche la moglie Lyuba Krasnoselskaya, che parla benissimo l'italiano, essendo interprete oltre che critico e storico dell'arte. Viacheslav Kovalenko è membro dell'Unione degli Artisti della Russia, vive e lavora a San Pietroburgo. E' nato nel 1970 a Makhachkala (Kaukaso, USSR). E' vissuto fino 1985 nella città di Piatigorsk. In lui l'interesse per le arti visive si è manifestato fin dalla giovanissima età. Dal 1981 al 1985 ha frequentato il gruppo "Plamja", una scuola per giovani giornalisti in cui oltre a scrivere articoli, si facevano fotografie per le notizie di cronaca, si creava il design del giornale, che veniva pubblicato "Questa esperienza ha rappresentato per lui un'ottima formazione per iniziare a lavorare nel campo della fotografia", Si tratta di un''esperienza che ha ... (leggi tutto)

25/07/2018
Museo Nori de' Nobili: la fotografa Emanuela Sforza racconta le stelle della Danza
In mostra sono esposte anche opere inedite del dicembre 2015 di "Duse", uno spettacolo in prima mondiale del Balletto di Amburgo coreografato da John Neumeier e interpretato da Alessandra Ferri, ispirato alla vita di Eleonora Duse.
A salutare la Sforza ci saranno Giorgio Bonomi, Lorenzo Cicconi Massi, le fotografe di "Io Fotoreporter/Donna", allievi e docenti del corso di fotogiornalismo, coordinato da Giorgio Pegoli.

Al Museo Nori de' Nobili di Trecastelli iI il due agosto alle 21,30 è in cartellone un evento da non mancare per chi ama la danza e la fotografia. Infatti è programmato l'incontro con la fotografa Emanuela Sforza, considerata, anche a livello internazionale come una delle grandi firme del settore e autrice di storici scatti, che hanno ... (leggi tutto)


25/07/2018
Senigallia Città della Fotografia: dopo Doisneau arriva la stagione russa con Alexander Rodchenko
Dopo Doisneau, Senigallia si prepara alla stagione della grande fotografia russa. Con il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Marche di "Senigallia città della Fotografia", spiccano il volo i progetti per lanciare la Spiaggia di velluto come città internazionale vocata alla fotografia.
Il 2018 è stato l'anno della mostra dedicata al fotografo francese Robert Doisneau, autore del famosissimo scatto del "bacio", che solo nei primi mesi ha portata migliaia e migliaia di visitatori. E dalla Francia si passerà presto alla Russia. L'Amministrazione Comunale è al lavoro per portare a Senigallia una mostra dedicata ad Alexander Rodchenko, esimio fotografo russo della prima metà del '900, passato alla storia proprio come "il padre della fotografia sovietica".
Con lui nacque infatti il "Metodo Rodchenko" che si basa su prospettive scorciate, punti di ripresa insoliti dal basso verso l'alto ... (leggi tutto)

24/07/2018
Al Musinf la mostra di Tristano di Robilant, curata da Nicola Brandt ed Elisa Schaar
Senigallia, città della fotografia, è il laboratorio per la preparazione di eventi artistici di qualità internazionale. E' il caso della mostra, curata da Nicola Brandt ed Elisa Schaar, preziosa mostra fotografica, che esplora la giovinezza di Tristano di Robilant.
Sarà aperta al Musinf il 25 luglio alle ore 21 in un allestimento, che costituisce la premessa per una prossima mostra programmata in Inghilterra.
Nell'invito l'assessore alla cultura Simonetta Bucari ed il direttore del Musinf, il prof. Bugatti, spiegano che la mostra ha il fascino e la preziosità del frammento. E' infatti davvero un frammento perchè presenta alcune immagini fotografiche della stagione giovanile e formativa di questo artista, che si è affermato a livello internazionale per le sue poetiche ed enigmatiche creazioni in vetro, stucco e ceramica.
Il museo d'arte moderna della fotografia di Senigallia segue con attenzione l'itinerario espositivo internazionale di Tristano di Robilant dal tempo della sua mostra a New York, allestita insieme ad Enzo Cucchi negli spazi espositivi di The National Exemplar Gallery di Eneas Capalbo. Da quel momento ci sono stati con Tristano di Robilant vari incontri a Senigallia a Roma, a Palermo. Le sculture in vetro di Tristano di Robilant sono diventate un po' mitiche e un po' familiari per gli artisti che frequentano il Musinf, si sono abituati a incontrarlo a Senigallia, tra una mostra a Londra e un residence accademico in California.
"Direi" spiega il prof. Bugatti "che si sono a abituati, facendo un po' di tifo, a seguire i suoi successi. Seguono poi con interesse le sue presenze nel laboratorio fotografico del Musinf, dove, con Alfonso Napolitano ha preparato il bel catalogo della mostra, che, con le traduzioni di Ruggero Passeri, è in italiano ed inglese".

23/07/2018
Musinf: incontro per la formazione dell'Archivio di fotografia della moda
Nelle proiezioni e negli incontri svoltisi venerdì e sabato mattina al Musinf i fotografi Patrizia Lo Conte e Marco Mandolini hanno illustrato al prof. Bugatti, direttore del Musinf, la documentazione fotografica sul tema della formazione, del fashion e della moda, realizzata in occasione della prima edizione del gran defilé "Senigallia Collezioni", che ha avuto luogo recentemente in Piazza della Libertà.
Si tratta, come hanno premesso Lo Conte e Mandolini, di una vasta documentazione realizzata, nell'ambito delle attività didattiche, da docenti ed allievi del corso di fotogiornalismo del Musinf, accreditati per l'occasione dagli organizzatori dell'evento. Visto l'interesse della documentazione realizzata da Patrizia Lo Conte, Marco Mandolini, Tommaso Cimarelli, Letizia Palazzesi, Alfonso Napolitano e Stefano Bascone, è stata richiesta al prof. Bugatti, la costituzione presso il Musinf di uno specifico "Archivio di Fotografia della Moda". Iniziativa per la cui organizzazione e accessibilità on line, attraverso il sito del Musinf, saranno impegnate le fotografe dell'Associazione Io Fotoreporter Donna (Patrizia Lo Conte, Anna Mencaroni, Stefania Ronchini, Letizia Palazzesi e Anna Mancini).
L'evento di Senigallia Collezioni è stato organizzato da Marche Expo, con il contributo istituzionale del Comune di Senigallia, della Fondazione Città di Senigallia, della Confcommercio Marche Centrali e ... (leggi tutto)

Fotografie: 1 - 2 - 3


22/07/2018
Al Musinf un' opera di Nunzio Solendo per ricordare la tragica morte di Pier Paolo Pasolini
Il notiziario del Musinf di agosto pubblica in copertina un'opera di Nunzio Solendo, professore emerito dell'Accademia di Belle Arti di Roma, esponente di spicco della pop art romana, appositamente realizzata per ricordare la morte del poeta e scrittore Pier Paolo Pasolini.
L'opera è conservata dall'Archivio Pasolini del Musinf. Tra gli artisti di tale Archivio Alfonso Napolitano, pittore e fotografo, è stato uno dei primi a realizzare un grande dipinto dedicato al tragico evento ed è stato proprio per il suo intervento che è stato ultimata in questi giorni una prima catalogazione complessiva, da cui risulta che sono tante le opere di pittura, scultura e fotografia, raccolte dal Musinf sul tema. Portano le firme di numerosi artisti di notevole notorietà, attenti alla poetica e alla vicenda pasoliniana, tra cui Renato Galbusera, professore all'Accademia di Brera, Maria Jannelli, docente al Liceo artistico di Brera, Paolo Baratella, Mino Ceretti, Antonio D'Agostino, Domenico D'Aria, Fernando De Filippi, Gioexe De Micheli, Pino Di Gennaro, Marina Falco, Luciano Gatti, Gianantonio Gennari, Nicole Gravier, Marcello Leone, Giancarlo Lepore, Antonio Miano, Teresa Maresca, Umberto Mariani, Barbara Nahmad, Ayako Nakamiya, Alfonso Napolitano, Stefano Pizzi, Pico Gianfranco Romagnoli, Tetsuro Shimizo, Fabio Sironi, Sabina Trifilò, Claudio Zanini, Walter Ferro, Patrizia Lo Conte, Anna Mencaroni, Marco Mandolini, Alberto Polonara, Stefania Ronchini.
Il prof. Bugatti ha segnalato che la scheda di catalogazione dell'opera di Solendo porta anche riferimenti alle annotazioni di accompagnamento redatte dall'autore ad illustrazione della sua drammatica ... (leggi tutto)

In memoria di Pier Paolo Pasolini


23/06/2018
Il Festival di Capri rende omaggio a Lorenzo Cicconi Massi
Fotografia senigalliese sempre superstar. "Per capire bene cosa è Senigallia Città della fotografia" dice entusiasta il prof. Bugatti, direttore del Musinf "non ci vuole molto, basta guardare i fatti. Io sono appena tornato da Palermo dove ho presentato l'istallazione sulla legalità di Eva Frapiccini, vincitrice dell'Italian contest, di cui il Musinf è partner, insieme all'Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles. Ho pure scoperto che a Mosca o a Parigi sanno più cose di quanto faremo a Senigallia di quante ne sappia io". "Tra i fatti metterei quelli eclatanti del Festival fotografico di Capri. Qui, in occasione della decima edizione del Festival, che apre il 24 giugno, il curatore Denis Curti, ha scelto di rendere omaggio al fotografo Lorenzo Cicconi Massi, che ha sviluppato con le sue opere il concetto di narrazione della storia, legata a Villa Jovis, Damecuta e Palazzo a Mare, tre delle antiche ville di Tiberio di cui è rimasta traccia, restituendo grazie al mezzo fotografico e al video quanto resta della storia antica di Capri. Gli scatti di Cicconi Massi, esposti nel Quarto del Priore della Certosa di San Giacomo, sono stati realizzati in bianco e nero, enfatizzando il corpo e l'archeologia per giungere a una celebrazione del dialogo tra natura e figura umana".
Le ville di Tiberio - la liquidita' del movimento
Certosa di San Giacomo, Capri - 24 giugno - 29 Luglio 2018.

La Fondazione Capri dedica il progetto del 2018 alla storia antica di Capri, facendo rivivere le suggestioni dell'epoca di Tiberio, che governò l'Impero Romano ... (leggi tutto)

20/06/2018
Gino De Dominicis: Vittorio Sgarbi racconta il paradosso della scomparsa di un immortale
"Nella vita" scrive il prof. Bugatti, direttore del Musinf di Senigallia "mi è capitato di pubblicare i primi due libri di Enzo Cucchi e di presentare le sue prime due mostre, quella alla Loggia dei Mercanti di Ancona e quella alla Biblioteca di Chiaravalle. Ugualmente" continua "mi è capitato di essere alla Biennale di Venezia con Gino De Dominicis proprio il giorno e l'ora in cui era scoppiato lo scandalo di quella che la stampa del tempo aveva chiamato l'esposizione del mongoloide. Così" spiega il prof. Bugatti "quando racconto che i miei rapporti con questi due grandi artisti sono stati solo di sincera amicizia nessuno mi crede, anzi qualcuno, storia dell'arte alla mano, si offende e pensa che io lo stia prendendo in giro. Anche nei giorni scorsi quando ho visitato la mostra di De Dominicis al Museo Riso di Palermo e ho raccontato che ero a Palermo per un gradevole dovere di ufficio per la coincidente presentazione dell'istallazione fotografica di Eva Frapiccini e che ero entrato al Museo Riso solo perchè attirato dalla visione delle vetrine museali dedicate al giovane scultore Marco Papa, nessuno mi ha creduto. Ma era proprio così. Infatti nulla sapevo dell'utilissima iniziativa della mostra di Sgarbi su De Dominicis. Così come. in verità nulla sapevo neppure ... (leggi tutto)

15/06/2018
La Frapiccini alla Biblioteca di Palermo
Il prof. Bugatti, direttore del Musinf, è intervenuto alla Biblioteca comunale di Palermo per l'Incontro pubblico su Arte, Memoria e Legalità in presentazione del progetto Il Pensiero che non diventa Azione avvelena l'Anima. Del progetto e dell'istallazione della Frapiccini il Musinf di Senigallia è stato partner insieme all'istituto italiano di cultura di Bruxelles.
Con il prof. Bugatti sono interventuti, Eliana Calandra, direttore Archivio Storico Comunale di Palermo, Federica Galloni, Direttore Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane, Ministero per i Beni e le Attività Culturali e il Turismo, Anna Detheridge, Presidente Connecting Cultures, Costanza Meli, Curatrice e Presidente Associazione Isole, Antonio Calabrò, Direttore di Fondazione Pirelli e Vice Presidente di Assolombarda, Pasquale Scimeca, regista e direttore didattico del Centro Sperimentale di Cinematografia di Palermo, Marco Rizzo, giornalista e scrittore, Fabrizio De Pascale, regista documentario Una strage ignorata, per la Fondazione Argentina Altobelli.
La mostra a Palermo dell'artista Eva Frapiccini è risultata un'occasione per invitare altri soggetti attivi a livello nazionale a riflettere insieme sui temi della legalità e della memoria, attraverso la lente dell'arte, nella costruzione di una pratica culturale interdisciplinare. In quest'ottica, ... (leggi tutto)
Progetto     -      Locandina



19/06/2018
Nori de' Nobili è l'Alda Merini della pittura italiana
Sempre nuovi contributi sull'opera e sulla figura di Nori de' Nobili. Chiara Giacobelli è una scrittrice e una giornalista. Nata nel 1983, si è laureata con lode in Scienze della Comunicazione con una tesi sul cinema di Michelangelo Antonioni e Luchino Visconti, per poi specializzarsi sempre con lode in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo presso l'Università di Roma Tor Vergata, dove ha conseguito il Premio Raeli destinato ai più brillanti studenti dell'Ateneo. Ha iniziato a dedicarsi al giornalismo nel 2006. Nel 2010 è entrata a far parte dell'ufficio stampa del Senato della Repubblica a Palazzo Madama. Nel 2011 ha esordito ufficialmente come scrittrice con il libro "101 cose da fare nelle Marche almeno una volta nella vita" (Newton Compton Editori), sempre per la Newton Compton ha scritto "1001 monasteri e santuari in Italia da visitare almeno una volta nella vita". Nel 2015 è arrivato in libreria con la stessa casa editrice "Forse non tutti sanno che nelle Marche...", che ha visto tre ristampe in poco tempo. Hanno fatto seguito l'apprezzato romanzo ... (leggi tutto)

02/06/2018
Senigallia Città della fotografia: la raccolta del Musinf si arricchisce di tre autoritratti fotografici di Piergiorgio Branzi
"Non potrei essere più contento di così" esordisce il prof. Bugatti, direttore del Musinf, aprendo l'incontro settimanale dedicato al corso di fotogiornalismo. Infatti posso dirvi che sono arrivati oggi da Roma tre autoritratti che Piergiorgio Branzi ha donato alla raccolta dell'Autoritratto Fotografico del Musinf.
Uno è quello che è stato eseguito per il Corriere della sera e pubblicato sulla copertina del settimanale "La lettura". Gli altri due ci mostrano Branzi, come tutti quelli di una certa età lo ricordiamo, al tempo in cui era corrispondente del telegiornale RAI.
Con l'Assessore alla Cultura Simonetta Bucari abbiamo deciso che la mostra nazionale dell'Autoritratto, in cui presenteremo il nuovo libro del prof. Giorgio Bonomi sul "Corpo solitario", si terrà a settembre alla Rocca Roveresca, e apriremo il percorso espositivo proprio con gli autoscatti di Piergiorgio Branzi, Franco Fontana, Nino Migliori ... (leggi tutto)

30/05/2018
Il trasferimento del Musinf a Palazzo del Duca comincia con i restaurati spazi di Visionaria
Soddisfazione e affollato cantiere di lavoro nella palazzina del Musinf, dove Lorenzo Cicconi Massi in questi giorni prepara la sua mostra, che aprirà il giorno 7 giugno alla Rocca Roveresca.
La legge regionale che riconosce Senigallia come Città della fotografia riconosce anche che il Musinf con le sue raccolte, la sua attività didattica, i suoi incontri con grandi fotografi, le sue mostre internazionali, è stato ed è il cuore pulsante del progetto sulla fotografia. In una relazione presentata ieri al corso di fotogiornalismo, il prof. Bugatti, che dirige il Musinf, riportando anche le considerazioni del fotoreporter Giorgio Pegoli, ottimamente convalescente da un intervento chirurgico, ha fatto notare che gli interventi sulla struttura nell'area dell'ex Ostello sono stati compiuti. Già entro luglio saranno pronte anche le attrezzature espositive e di proiezione. Comincia da quell'area il trasferimento del Musinf.
"Poi" aggiunge il prof. Bugatti, "il sindaco Maurizio Mangialardi ha ... (leggi tutto)

28/05/2018
Musinf: aperte le iscrizioni alla scuola estiva di fotografia 2018. Pietro Del Bianco presenta quattro portfolio e il corso di still life
"Sono convintissimo e fiero del fatto che Senigallia sia la città della fotografia" dice Giorgio Pegoli, aggiungendo "a Senigallia la mia missione è quella di contribuire a formare e specializzare fotografe e fotografi.
Nella speranza di trovare sempre nuovi giovani talenti. Ci sarò quindi anche io" assicura "il primo giugno alle 21 al Musinf per aprire la scuola estiva di fotografia che fornirà a chi ne ha volontà la possibilità di accedere gratuitamente ad un corso tematico". Per l'iscrizione non sono richieste pregresse esperienze in campo fotografico. La scuola estiva sarà dedicata all'esecuzione di fotografie di still life, ritratto e autoritratto. Si comincia con un incontro con un noto ed autorevole fotografo, Pietro Del Bianco, che è autore di bellissime composizioni di natura morta ed è considerato un maestro di still life. Presenterà nell'occasione quattro sue nuove pubblicazioni di portfolio e un catalogo delle ... (leggi tutto)

26/05/2018
Oltre ogni previsione il successo alla Fenice del workshop di fotografia teatrale di Claudio Jankowski
Rispondendo alla segnalazione dei fotoreporter Marco Mandolini,Giorgio Pegoli, Alfonso Napolitano fin dalla prima presentazione al Musinf di un progetto di workshop di fotografia teatrale l'assessore alla cultura Simonetta Bucari aveva sottolineato la sua attenzione per le potenzialità didattiche della fotografia teatrale.
Aveva motivato il suo interessamento ricordando come il regista Claudio Jankowski, laureato in Lettere, in Pedagogia e in "Educazione Professionale di Comunità" avesse un curriculum di alta qualificazione, avendo studiato presso lo Studio di Arti sceniche di Alessandro Fersen. Jankowski poi ha collaborato, tra gli altri, con Alexander Jodorowsky, Lindsay Kemp, Klaus Kinski, con il Footsbarn Travelling Theatre e col Teatro Stabile di Roma. Nel 1976, ha aperto a Roma il suo Teatro ... (leggi tutto)

Fotografie


25/05/2018
Trecastelli: Giuliano Vangi in visita alla mostra di Antonio Delle Rose
L'autorevole presenza di Giuliano Vangi all'inaugurazione della mostra evidenzia il successo del nuovo progetto proposto dal Centro Studi sulla Donna nelle Arti Visive Contemporanee al Museo di Trecastelli in occasione del Grand Tour Musei 2018 per la Notte dei Muse.
Vangi è un grande protagonista della scultura italiana del Novecento. E' stato allievo di Bruno Innocenti all'Accademia di Belle Arti di Firenze. Dotato di una tecnica formidabile ha saputo infondere alle sue sculture una straordinaria poesia e forza espressiva densa di emozioni. Ha esposto con successo in molte sedi prestigiose, in Italia e all'estero. Memorabili sono la sua mostra personale a Palazzo Strozzi di Firenze nel 1967, organizzata da Carlo Ludovico Ragghianti, la mostra itinerante ad Hannover, Wurzburf, Kiel, Colonia e Lisbona nel 1970, l'esposizione ad Hakone, Tokyo, Osaka, e Città del Messico ... (leggi tutto)

18/05/2018
Senigallia Città della Fotografia: il Sindaco Mangialardi accolto dall'applauso dei fotografi e dall'abbraccio di Alejandra Matiz
"L'applauso dei fotografi ed il bravo al sindaco Mangialardi nientemeno che da parte di Alejandra Matiz sono proprio meritati. Sono proprio meritati da lui e da tutta la città perché Senigallia davvero è riconosciuta in tutto i mondo come la città della fotografia, come finalmente attesta anche la legge programmatica regionale, che ha avuto un lungo cammino".
A dirlo è il fotografo Lorenzo Cicconi Massi quando ieri sera al Musinf Alejandra Matiz, presidente della prestigiosa Fondazione Leo Matiz di Città del Messico, accoglie il sindaco Maurizio Mangialardi. "Ero a Milano" dice la Matiz "e sono voluta venire a Senigallia al Musinf per ascoltare la conferenza di Collini sull'etica della fotografia e per congratularmi con il sindaco Mangialardi per il riconoscimento di Senigallia città della fotografia.
Mio padre Leo Matiz era amico di Giacomelli e seguiva quanto avveniva a Senigallia con il Gruppo Misa. Pensate solo che lui aveva voluto che venissi a Senigallia proprio per conoscere ... (leggi tutto)

17/05/2018
ll sindaco Maurizio Mangialardi incontra Alexandra Matiz al Musinf
Progettazione di una mostra a Washington della raccolta Matiz nell'ambito delle iniziative internazionali per Senigallia Città della Fotografia. Venerdì 18 maggio, ore 21, al Musinf, in occasione dell'attesa conferenza del dr. Collini sul tema di grande attualità dell'etica della fotografia di reportage, il sindaco Maurizio Mangialardi incontrerà Alexandra Matiz, presidente della Fondazione Matiz di Città del Messico. La raccolta, oggi conservata al Musinf, tra l'alto comprende alcune delle storiche foto scattate da Leo Matiz a Frida Khalo.
Come sempre poi la fotografia senigalliese è sotto i riflettori internazionali, infatti nei giorni scorsi sono stati al Musinf Katiuscia Biondi e Bastien Manach, caporedattore della rivista Polka di Parigi, che nella capitale francese stanno preparando una mostra di fotografie di Mario Giacomelli. Nel corso della discussione in aula della legge regionale sulla fotografia, che ha riconosciuto Senigallia come Città della Fotografia, il consigliere regionale Enzo Giancarli, ... (leggi tutto)

16/05/2018
Le fotografe di Io Fotoreporter/Donna festeggiano Senigallia Città della Fotografia
Senigallia per la fotografia è sempre in attività. Patrizia Lo Conte a nome dell'Associazione "Io Fotoreporter Donna", subito dopo l'approvazione avvenuta ieri mattina in Consiglio regionale della proposta di legge regionale n. 186 con cui le Marche hanno riconosciuto il valore della vicenda artistica di Senigallia, ha richiamato l'attenzione della stampa sul prossimo incontro di venerdi 18 maggio al Musinf sui temi dell'etica del reportage. L'argomento, a partire dalle ore 21, sarà trattato dal fotoreporter Pietro Collini, firma autorevole nel settore. La nuova legge regionale riconosce che Senigallia con i suoi protagonisti Cavalli, Giacomelli, Ferroni, Gambelli ma anche Pegoli e Cicconi Massi, è entrata nella storia della fotografia contemporanea, raggiungendo una riconoscibilità anche a livello internazionale. Per avere un'idea di questo rilievo internazionale basta pensare alla recente mostra delle opere della civica raccolta Mario Giacomelli al Mamm di Mosca per la Biennale internazionale della fotografia. L'identificazione di Senigallia come città della fotografia ... (leggi tutto)

15/05/2018
Etica e fotogiornalismo al Musinf: incontro con Pietro Collini, La verità come veicolo della menzogna
Quello tra etica e fotogiornalismo è un rapporto complesso e di scottante attualità. Per affrontare l'argomento il Musinf ha programmato in coincidenza con la notte europea dei Musei un incontro con Pietro Collini, fotoreporter ufficiale della Fondazione Leo Matiz di Città del Messico ed autorevole relatore nel 2015 al "Festival della fotografia etica" di Lodi. Collini è nato e vive a Milano, dove opera come medico. Da anni appassionato di fotografia ha il suo interesse specifico per il reportage. Al suo attivo reportage sulla Guinea Bissau, Indios Saterè della foresta Amazzonica, Camerun del nord, India del sud, Messico e Cambogia. Ha pubblicato su numerose riviste quali REFLEX, FOTOCULT, IL FOTOGRAFO, MONDO & MISSIONE, FOTOGRAFARE. E' stato finalista al concorso SONY WORLD AWARD 2010. In aprile 2014, su invito della facoltà di Filosofia Estetica e fotografia, dell’università UNAM di Città del Messico, ha ... (leggi tutto)

03/05/2018
Incontro al Musinf per la consegna a Dacia Maraini del ritratto eseguito da Antonio Delle Rose
Si svolgera' sabato mattina alle 11, l'atteso incontro al Musinf con la celebre scrittrice Dacia Maraini, che sara' accompagnata dal giornalista e critico letterario Eugenio Murrali e dall'attore Mauro Pierfederici, che da lungo tempo tramite dei rapporti tra Dacia Maraini ed il Musinf di Senigallia. Nell'occasione, per iniziativa delle fotografe dell'Associazione Io Fotoreporter/Donna sara' consegnato a Dacia Maraini il ritratto che e' stato eseguito dal pittore Antonio Delle Rose, autore di alcun ritratti di Pasolini, Volponi, Moravia, che sono stati presentati recentemente alla Fabbrica del Vapore di Milano nell'ambito delle mostra in ricordo di Pier Paolo Pasolini.
Delle Rose e' nato nel 1953 a Lecce, vive e lavora a Pesaro. Ha collaborato alle riviste di poesia: "Le Porte" e "Numero Zero". Ha presentato nel 1986, al teatro Sperimentale di Pesaro, un lavoro teatrale dal titolo: "Il Cerchio di Bronzo". Ha pubblicato nel 1979 "Tripthucos"; nel 1981 "Arte e Scienza"; nel 1989 un saggio sul pittore marchigiano Osvaldo Licini. Presente in manifestazioni nazionali come la Quadriennale di Roma ed il premio Salvi, ha tenuto mostre personali in Italia e all'estero. Della sua opera hanno scritto, tra gli altri, Toni Toniato, Valeriano Fanelli, Rosario Assunto, G. Castellani, G. D'Elia, Giancarlo Scriboni, Paolo Volponi, Mario Ramous, Bernardo Valli, Roberto Roversi, Del Guercio, Miklos Varga, Maria Stella Sguanci, Bruno Ceci, Antonella Micaletti, Vittorio Rubiu, Silvia Cuppini, Mariano Apa, Giorgio Trevisan, Paola Azzolini, Michele Loffredo, Alessandro Pitré, Athos Tombari, Gabriele Simongini.

27/04/2018
Anna Detheridge: da Bruxelles e Palermo chiamano Senigallia
Si è svolto al Musinf l'annunciato incontro con Anna Detheridge, nota ed autorevole studiosa di Arti Visive e curatrice di importanti mostre e rassegne.
Ad attenderla al Musinf c'erano, con il prof. Bugatti, direttore del Musinf, numerosi fotografi e numerose fotografe. La Detheridge, giornalista e saggista, ha insegnato al Politecnico di Milano, all'Universita' Bocconi e allo Iulm. Nel 2001 ha fondato l'Associazione culturale Connecting Cultures, attiva nel campo delle politiche culturali, dell'arte pubblica, della progettazione. Nel 2012 ha pubblicato per Einaudi Scultori della speranza.
L'arte nel contesto della globalizzazione (PBE). Vive e lavora a Milano. Venerdi' pomeriggio per Connecting Cultures ha illustrato a Senigallia il progetto "Il pensiero che non diventa azione avvelena l'anima" dell'artista Eva Frapiccini, che è risultato tra i vincitori del bando Italian Council, indetto dalla Direzione Generale Arte e Architettura ... (leggi tutto)

Fotografie: 1 - 2


20/04/2018
Alinari: due splendidi libri dedicati alla Fotografia di Daniele Duca presentati al Musinf
Uno e' intitolato "Mi ricordo che" in cui Daniele Duca, evidenzia i nessi della conoscenza e del ricordo e l'altro "Amanti piccanti", originalissimo ed emozionante percorso di still life. I due libri, pubblicati da Alinari, sigla di grande prestigio nel settore della fotografia italiana, sono stati presentati venerdi' nell'incontro al Musinf, cui ha partecipato l'Autore, Daniele Duca, introdotto per l'occasione dal fotoreporter Giorgio Pegoli, coordinatore del corso di fotogiornalismo e dal critico Enzo Carli, storico esponente della fotografia senigalliese, che per il Musinf ha coordinato e coordina l'Archivio del Manifesto del passaggio di Frontiera. Il prof. Bugatti, direttore del Musinf e Gianmario Raggetti dell'Universita' di Ancona, animatore delle esperienze di neuroeconomia, cui e' stato dedicato recentemente un volume in lingua inglese dell'Universita' Bocconi, hanno evidenziato nei loro interventi come Duca sia un giornalista, che professionalmente si occupa di fotografia e pubblicita' per una grande casa ... (leggi tutto)

Le copertine dei libri


14/04/2018
Una foto di Mario Giacomelli per la copertina della nuova edizione in francese di Spoon river
Esponendo al pubblico la nuova edizione francese di Spoon River il prof. Bugatti ha premesso: "Per me, che dirigo il Museo di Senigallia, dove sono conservate le fotografie dello storico Gruppo Misa la nuova edizione francese di Spoon River si segnala immediatamente perche' porta in copertina una delle fotografie dedicate a Spoon River proprio da Mario Giacomelli. Per questo quando ieri Bastien Manach, redattore capo della rivista Polkamagazine me ne ha dato una copia la ho fatta mettere subito nella vetrina delle novita' culturali del Museo d'arte moderna di Senigallia in omaggio a Giacomelli". "Poi con Manach e Katiuscia Biondi Giacomelli" ha aggiunto il prof. Bugatti "abbiamo passato in rassegna le foto di Giacomelli per Spoon River, che erano appena tornate dalla mostra della raccolta senigalliese al Mamm di Mosca". Ma bisogna dire anche che ogni edizione di Spoon River in Francia o in Italia ha tante specifiche ragioni per costituire un evento. L'attuale Spoon River, Catalogue des chansons de la rivière, presenta ... (leggi tutto)

13/04/2018
Incontro al Musinf con Katiuscia Biondi Giacomelli e Bastien Manach
Sempre molte le visite di lavoro alle raccolte del gruppo Misa al Musinf. Oggi, in preparazione di una prossima mostra a Parigi, al Musinf c'e' stato un incontro con Katiuscia Biondi Giacomelli e Bastien Manach, redattore capo della rivista fotografica di Parigi Polka magazine, che dedica l'edizione di questi giorni ad una mostra di William Klein.
L'incontro e' stato anche l'occasione per un saluto ed uno scambio di idee con i fotografi del Musinf. Il prof. Bugatti, direttore del Musinf ha guidato Manach in una visita alle raccolte e con Katiuscia Biondi ha illustrato le fotografie del Gruppo Misa, in particolare di Giacomelli, Ferroni e Cavalli, di specifico interesse di Manach, che ha donato al Museo una copia della rivista, che cura e di un'edizione recente delle poesie di Spoon River. Il prof.Bugatti ha illustrato a Katiuscia Biondi e a Manach anche l'esperienza di Giacomelli con Crocenzi sul tema del racconto fotografico, ampiamente ... (leggi tutto)

29/03/2018
Sharon Stone sul tappeto rosso del Palazzo dei festival: incontro con il fotografo Emanuele Scorcelletti, presentato da Lorenzo Cicconi Massi.
Sabato al Musinf/Incontri del Premio Senigallia/Io Fotoreporter
Quella di Senigallia citta' della fotografia e' una tradizione e i grandi della fotografia italiana e internazionale sono sempre venuti a Senigallia per incontrarsi con i fotografi senigalliesi. Giorgio Pegoli e Lorenzo Cicconi Massi, in collaborazione con il Musinf, continuano il lavoro culturale di Mario Giacomelli e propongono sempre nuove iniziative di incontri con personalita' di rilievo.
Questa volta e' il momento di Emanuele Scorcelletti, fotografo italiano, assai conosciuto per la poesia delle sue immagini fotografiche. Nel 2002, a Cannes, ha fotografato Sharon Stone sul tappeto rosso del Palazzo dei Festival ottenendo un "World Press Award" per la categoria Arti e Cultura. Sharon Stone, Monica Bellucci, i grandi della moda. Questo e' il mondo fotografico di Emanuele Scorcelletti. Ma non solo. Infatti pubblica immagini di ogni parte del mondo e collabora con varie riviste internazionali ritraendo la cronaca della condizione umana. Nel 2009

Foto di Emanuele Scorcelletti


Archivio vincitori del premio Io Fotoreporter / New pics di Massaccesi



28/02/2018
"Le donne i bambini, la guerra": quarant'anni di fotogiornalismo di guerra attraverso l'obbiettivo di Giorgio Pegoli
Nell'ambito delle attivita' della Scuola comunale di Pace "Vincenzo Buccelletti", sabato 3 marzo, alle ore 17,30 alla Rocca Roveresca, sara' inaugurata la mostra del noto fotografo senigalliese Giorgio Pegoli "Le donne i bambini, la guerra".
L'esposizione e' incentrata sulla donna e sul suo ruolo cruciale nei momenti difficili e dolorosi della guerra. Le fotografie sono il risultato di oltre cinquanta viaggi volti a documentare i grandi conflitti della seconda parte del Novecento, dal Vietnam all'Iraq, dalla Bosnia al Ciad alla Russia. Oltre ad aver avuto la prestigiosa copertina del Times nel 1998, le opere di Pegoli sono esposte presso il Museo della Fotografia di Losanna, il Museo delle Culture europee di Berlino e la Fondazione Matiz di Citta' del ... (leggi tutto)

25/02/2018
Alla Fabbrica del Vapore di Milano in mostra opere della Raccolta Pasolini del Musinf
Dopo la mostra di Mario Giacomeli al Mamm di Mosca Senigallia Citta' della fotografia produce e propone sempre nuove iniziative di rilievo. E' il caso della mostra alla Fabbrica del vapore di Milano, che presentera' nuove acquisizioni dell'Archivio Pasolini, conservato dal Musinf, come la suite di foto di Enzo Carli sui reperti dell'uccisione di Pier Paolo Pasolini, la suite Pasolini di Walter Ferro, i ritratti di Pasolini eseguiti da Marco Mandolini, i reportage delle fotografe d'associazione Io Fotoreporter/Donna e dei fotografi del corso di fotogiornalismo, coordinato da Giorgio Pegoli nonche' alcune opere di Antonio Delle Rose.
La raccolta Pasolini conservata dal Musinf esprime antologicamente l'emozione degli artisti italiani per la drammatica morte del grande protagonista della letteratura e del cinema del Novecento. La raccolta del Musinf, in continuo accrescimento, e' nata dalla mostra che il Musinf aveva dedicato a Pasolini al ... (leggi tutto)

20/02/2018
Robert Doisneau e "le Temps Retrouvé": a Senigallia torna la fotografia internazionale d'autore All'inaugurazione sara' presente Lorenza Bravetta, consigliere per la fotografia del Ministro dei Beni Culturali
A Senigallia torna la grande fotografia d'autore. Dopo il successo delle esposizioni degli scorsi anni di Ara Guler e Leo Matiz, la citta' ospitera' a palazzo del Duca, dal 29 marzo al 2 settembre del 2018, la mostra retrospettiva "Robert Doisneau: le Temps Retrouvé", dedicata al celebre fotografo francese, pioniere della fotografia di strada e del reportage, che ha profondamente influenzato la cultura contemporanea fino a diventarne lui stesso simbolo. L'evento e' realizzato dal Comune di Senigallia, in collaborazione con l'Atelier Robert Doisneau e con il contributo della Fondazione della Cassa di Risparmio di Jesi, ed e' curata da ONOartecontemporanea.
"Proponiamo un evento - afferma il sindaco Maurizio Mangialardi - che conferma, se ce ne fosse ancora bisogno, Senigallia Citta' della Fotografia e polo di attrazione per le piu' prestigiose mostre internazionali, pienamente inserito nella rete delle realta' territoriali che fanno dell'arte e della fotografia un tratto imprescindibile della propria identita' culturale. Non va dimenticato che se oggi tutto questo e' possibile, se possiamo ospitare eventi di tale livello, molto lo dobbiamo alla prestigiosa tradizione della fotografia senigalliese e in particolare all'indiscutibile valore degli artisti della Scuola del Misa, nonché alla preziosa attivita' portata avanti dal nostro Museo comunale d'Arte ... (leggi tutto)

19/03/2018
Anche Lorenzo Cicconi Massi e Giorgio Pegoli all'incontro con il fotografo Paolo Monina. Intervista di Andrea Carnevali.
Venerdi' sera al Musinf per il corso di fotogiornalismo coordinato da Giorgio Pegoli si e' svolto un incontro con Paolo Monina. A salutare il fotografo assai noto, che da alcuni anni vive a Senigallia, c'erano, oltre agli allievi anche i docenti del corso, tra cui Lorenzo Cicconi Massi e Walter Ferro. Le testimonianze fotografiche di Monina, relative alle persone alluvionate a Senigallia nel 2014 sono state raccolte in un libro intitolato "La paura rimane ogni volta che piove". Si tratta di un libro in cui Monina, con Loreta Pagnani per le edizioni Tecnostampa nel 2015 ha raccolto le immagini scattate a tante persone che hanno vissuto l'alluvione del 3 maggio 2014.
Nell'introdusione il prof. Bugatti, diettore del Musinf, ha ricordato che Paolo Monina e' nato ad Ancona. Ha iniziato a fotografare viaggiando per l'Europa e in Francia come fotografo freelance. Dal 1990 al 1995. Ha poi insegnato fotografia presso il Centro Sperimentale Design CNIPA di Ancona.Dal 2008 al 2012/13 e' docente a contratto di "Fotografia e nuove tecniche visuali" nella Facolta' di Scienze della Comunicazione all'Universita' degli Studi di Macerata. Ha aperto il primo studio fotografico ad Ancona nel 1989, facendosi conoscere subito nel campo della fotografia di moda. Collabora con le riviste Delta Focus, Button's Review, Zoom on Fashion Trends e Details. Ha realizzato numerose campagne stampa per i suoi Clienti su Vogue, Mondo uomo, L'uomo Vogue, Panorama, L'espresso, Max, White Sposa. ... (leggi tutto)

19/02/2018
Apre al pubblico l'8 marzo presso la Mole Vanvitelliana di Ancona, Henri Cartier-Bresson Fotografo
Apre al pubblico l'8 marzo presso la Mole Vanvitelliana di Ancona, Henri Cartier-Bresson Fotografo, 140 scatti in una grande mostra promossa dal Comune di Ancona ed organizzata da Civita Mostre in collaborazione con la Fondazione Henri Cartier-Bresson e Magnum Photos Parigi.
E' il secondo appuntamento con i grandi maestri della Fotografia alla Mole, dopo quello dedicato a Steve McCurry, chiuso con grande successo alla fine di giugno dell'anno scorso. Quando scatta l'immagine guida che e' stata scelta per questa rassegna retrospettiva, Henri Cartier-Bresson ha solo 24 anni. Ha comprato la sua prima Leica da appena due anni, ma e' ancora alla ricerca del suo futuro professionale. E' incerto e tentato da molte strade: dalla pittura, dal cinema. "Sono solo un tipo nervoso, e amo la pittura." ... "Per quanto riguarda la fotografia, non ci capisco nulla" affermava. Non capire nulla di fotografia significa, tra l'altro, non sviluppare personalmente i propri scatti: e' un lavoro che lascia agli specialisti del settore. Non vuole apportare alcun ... (leggi tutto)

Foto


18/02/2018
A Milano presentazione della rivista OR NOT
Il numero 14 della collana e' dedicato a Isobel Blank
Arsprima attraverso il progetto della collana monografica OR NOT, rivista di anomalie contemporanee dedicata ad artisti significativi del panorama italiano, si promuove ricerca e innovazione nell'arte contemporanea.
Il 18 gennaio 2018 alle ore 18 presso la galleria Gilda Contemporary Art in via San Maurilio 14 a Milano, sara' presentato il nuovo numero di Or Not, rivista monografica di anomalie contemporanee, edita dall'associazione Arsprima sotto la direzione artistica di Cristina Gilda Artese. Il numero 14 della collana ha come curatori Laura Luppi e Alessandro Trabucco ed e' dedicato all'artista Isobel Blank. E' un'artista tra le piu' note tra quelle rappresentate nell'Archivio dell'Autoritratto, coordinato presso il Musinf di Senigallia dal prof. Giorgio Bonomi, autore del libro Il corpo solitario, studio di riferimento sull'autoritratto fotografico contemporaneo.

"Isobel Blank nasce in Toscana, ma fin da piccola si trasferisce con la famiglia in diverse localita' italiane. Tale circostanza ha determinato con una certa importanza il suo rapporto col movimento, coi luoghi di volta in volta visitati o abitati, le relazioni con la natura, con il contesto ambientale, con ... (leggi tutto)

Isobel Blank - Autoritratto fotografico


18/02/2018
L'associazione Io Fotoreporter/Donna programma la formazione delle fotografe nel corso di fotogiornalismo
Poiche' sempre piu' spesso il fotoreporter e' donna ci saranno novita' nel programma 2018 del corso di fotogiornalismo, del Musinf per iscriversi al quale le iscrizioni sono aperte fino al 25 febbraio. Infatti Giorgio Pegoli, che coordina le attivita' didattiche, ha comunicato che sia per il corso base, cui possono iscriversi gratuitamente tutti anche senza pregressa formazione di settore, sia per il corso di aggiornamento, cui possono iscriversi solo quanti abbiano ottenuto l'attestato di frequenza negli anni precedenti, il programma di formazione sara' concordato con l'Associazione delle fotografe "Io fotoreporter/donna". Con loro Pegoli ha concordato che per le fotografe neoiscritte ai corsi di fotogiornalismo i percorsi formativi siano indirizzati oltre che alla preparazione per la ripresa fotografica di reportage, anche all' impaginazione di cataloghi, libri fotografici e riprese video. I workshop di formazione delle fotografe saranno curati dalle fotoreporter dell'Associazione. Giorgio Pegoli ha segnalato che l'organizzazione dell'associazione Io Fotoreporter/Donna sta procedendo con successo, rafforzato dal fatto che l' associazione puo' ... (leggi tutto)

17/02/2018
Nuovi ritratti di Duilio Barbaresi mentre fotografa con la mitica Kobell entrano nell'archivio del Musinf
La Kobell era la famosa, preziosissima ed amatissima macchina fotografica di Mario Giacomelli, che usava una Kobell Press del 1955, obbiettivo Voigtlander color-heliar 1:3,5/105. I fotografi vicini a Giuseppe Cavalli (Gruppo Misa) avevano scelto di dotarsi di questa macchina di fatto assemblata ad personam. Progettata dal fotografo Luciano Giachetti e dall’artigiano milanese Boniforti, la Kobell fu prodotta dalla ditta di Agostino Ballerio. Era stata pensata per il fotoreportage giornalistico, riuscendo ad unire le pellicole negative medio formato delle rolleiflex e la flessibilitàa' delle ottiche intercambiabili Leica. Tra gli autori che a scopi artistici avevano ed usavano la Kobell, oltre Giacomelli, c'erano, Giuseppe Cavalli, Ferruccio Ferroni, Tortelli e, su consiglio e raccomandazione di Giacomelli, anche Duilio Barbaresi, suo amico, celebrato parrucchiere senigalliese, esperto ed appassionato di fotografia. Con la Kobell Duilio tutti gli anni continua a fotografare la Pasquella di Montecarotto. Nell'incontro di fotogiornalismo di venerdi' il prof. Bugatti ha comunicato che in questi giorni il Musinf ha acquisito per donazione all'Archivio di storia della fotografia senigalliese nove ritratti di Dulio Barbaresi, scattati da Alberto Polonara. La suite si intitola "Duilio e la Kobell". Di Alberto Polonara, autore tra l'altro di un libro fotografico sulle ossidazioni di Nino Migliori, e' che ha anche in progetto di pubblicare per i Quaderni del Musinf un catalogo delle fotografie scattate da Duilio. Per il corso di fotogiornalismo 2018, di cui sono aperte le iscrizioni fino al 20 febbraio, abbiamo previsto un incontro con Duilio. "Cosi' dice Alberto Polonara" i giovani fotografi potranno vedere una Kobell e capire direttamente dalla voce di Duilio come funziona".

16/02/2018
Giuseppe Martino dona al Musinf una suite di ritratti di Mario Giacomelli
Il prof. Giuseppe Martino e' molto conosciuto per essere stato preside dell'Istituto Professionale di Stato di Senigallia, e' anche noto per essere un appassionato e bravo fotografo. In varie occasioni e' stato fotografato da Mario Giacomelli, che aveva avuto modo di frequentare e accompagnare in esperienze di ripresa.
Sabato, in occasione dell'incontro per l'intervista a Simone Giacomelli, figlio di Mario Giacomelli, al Palazzetto Baviera, ha consegnato al prof. Bugatti, direttore del Musinf per conservazione e valorizzazione una suite di una suite di ritratti 30x40 di Mario Giacomelli da lui scattatati. Ritratti gia' famosi per essere apparsi varie volte sulla stampa.
Saranno esposti e presentati al Musinf sabatoprossimo prossimo per uno degli incontri di "Io fotoreporter", condotti da Giorgio Pegoli in preparazione del corso 2018 di fotogiornalismo, le cui iscrizioni sono attualmente in atto fino al 20 febbraio, con un numero notevole di richieste gia' pervenute. In occasione dell'incontro al Musinf il prof. Martino parlera' del suo incontro con Mario Giacomelli e dell'occasione di scatto della suite di ritratti del grande fotografo senigalliese.

23/01/2018
A Giuseppe Chiucchiu' il premio Io Fotoreporter
E' stato Giorgio Pegoli a comunicare ufficialmente che il Premio Senigallia-IoFotoreporter e' stato assegnato a Giuseppe Chiucchiu', autore di importati reportages, che sara' presente alla cerimonia di consegna programmata per venerdi' prossimo 26 gennaio 2018, alle ore 21 al Musinf.
Chiucchiu' e' nato a Latina, dopo gli studi artistici svolti a Francoforte in Germania, ha conseguito il diploma presso la Kustschule di Francoforte. Nel 1988 ha iniziato la professione di fotoreporter free lance con l'Agenzia di stampa ANSA. Ha collaborato con il Gruppo dell'Espresso, gli editori Rizzoli, Rusconi e Mondadori fino al 2009. Alcuni dei suoi piu' importanti Reportages fotografici sono quelli del 1989 nel Salvador, zona di guerra del Fronte Farabundo Marti'; del 1990 in Romania in occasione ... (leggi tutto)

23/01/2018
Dai viaggi a Lucio Battisti, Chiucchiu' racconta le sue esperienze fotografiche a Senigallia
Senigallia citta' della fotografia torna al centro dell'attenzione con il premio Senigallia - Io fotoreporter, che continua a proporre autori di rilievo visto che, come ha annunciato Giorgio Pegoli, Chiucchiu' aggiungera' ora la sua firma autorevole all'albo d'oro del premio ed illustrera' di persona venerdi' sera - 26 gennaio - al pubblico la sua esperienza.
Nelle precedenti edizioni il Premio Io Fotoreporter era stato vinto da giovani autori marchigiani di notevole prestigio come Lorenzo Cicconi Massi, Christian Tasso, Ignacio Maria Coccia, Simone Francescangeli, Andy Massaccesi, Daniele Ferretti.
La consegna del premio avverra' alla presenza del sindaco di Senigallia, Maurizio Mangialardi, dell'assessore alla cultura Simonetta Bucari, del dr. Michelangelo Guzzonato, presidente della Fondazione Citta' di Senigallia, del prof. Carlo Bugatti, direttore del Musinf, del prof. Gianmario Raggetti (Universita' di Ancona) e del prof. Stefano Schiavoni, che coordina il progetto di riordino della Biblioteca arti visive del Musinf.
Lorenzo Cicconi Massi ha comunicato ... (leggi tutto)

04/01/2018
Musinf e il Centro Studi Balelli insieme per la storia della fotografia
Il prof. Bugatti, direttore del Musinf, ha incontrato ieri nella sede museale la prof. Emanuela Balelli, che presiede il Centro studi Carlo Balelli per la storia della fotografia, con sede a macerata.
Tema dell'incontro sono state le varie importanti iniziative di collaborazione, programmate per il 2018. Si parte dalla presentazione che avra' luogo a Senigallia dell'importante pubblicazione intitolata "Obiettivo sul fronte", relativa all'opera di Carlo Balelli e delle squadre fotografiche militari nella Grande Guerra. Nel libro sono riprodotte centinaia di immagine relative al drammatico conflitto mondiale. Inoltre e' stata messa in preparazione anche un'iniziativa sulle donne e il lavoro da tenersi al Museo Nori de' Nobili di Trecastelli con presentazione di storiche immagini fotografiche relative al ... (leggi tutto)

14/12/2017
Conferenza stampa in Senato con Nino Migliori e Lorenza Bravetta sulla fotografia come arte
Su iniziativa della Senatrice Silvana Amati, componente dell'Ufficio di Presidenza del Senato, mercoledi' 13 dicembre si e' svolta a Roma una conferenza stampa per la presentazione di alcuni libri ed iniziative espositive e didattiche sulla fotografia come arte, quali la mostra "La realta' ingannata" in corso al Palazzo del Duca di Senigallia e il libro Il Dagherrotipo mutante di Enzo Carli.
Erano presenti numerose personalita' del mondo della fotografia, tra cui il maestro Nino Migliori, al quale Alberto Polonara ha dedicato un libro fotografico, che documenta i laboratori tenuti dal famoso fotografo proprio a Senigallia sulla pratica creativa delle ossidazioni.
Erano presenti gli studenti dell'Istituto Cine Tv Rossellini di Roma, che hanno realizzato la storica documentazione della posa in opera delle Pietre di Inciampo, coordinati dal prof. Fiorenza.
Ad aprire gli interventi nella conferenza stampa in Senato e' stata Lorenza Bravetta, consigliere del Ministro Franceschini per la valorizzazione del patrimonio fotografico nazionale. Tema dell'intervento L'Educazione allo sguardo, .. (leggi tutto)

Foto di Patrizia Lo Conte

Foto degli studenti dell'Istituto Cine Tv Rossellini

Registrazione integrale dell'evento


11/12/2017
Programmazione di laboratori su Luigi Veronesi e sulla fotografia costruttivista
Nuove acquisizioni del Musinf. La recente acquisizione da parte del Museo di fotografie di Luigi Veronesi, che era stato in relazione con Giuseppe Cavalli in occasione anche della fondazione del Gruppo Misa, ha proposto al Musinf l'occasione per mettere mano alla programmazione didattica degli annunciati laboratori sulla fotografia costruttivista.
Venerdi', delle iniziative in programma, sono stati relatori Alfonso Napolitano, Stefano Bascone ed il prof. Carlo Emanuele Bugatti.
Luigi Veronesi era nato a Milano nel 1908. E' stato protagonista della ricerca astratta in Italia tra le due guerre e ha continuato a elaborare in dipinti, incisioni o bassorilievi configurazioni geometriche costruttiviste. Le quattro rare fotografie di Veronesi che sono ora entrate a far parte della raccolta del Musinf sono state acquisite, presso un noto ricercatore antiquario, da Lorenzo Cicconi Massi, che le ha scambiate con altrettante sue foto e poi le ha affidate in deposito .. (leggi tutto)

23/11/2017
Dal 25 novembre a Palazzo del Duca Senigallia: "La Realta' Ingannata" con opere di Ferruccio Ferroni, Mario Giacomelli e Aristide Salvalai
La citta' di Senigallia, che con la fotografia d'autore mantiene ormai un rapporto privilegiato, e' sede di una grande mostra antologica: "La Realta' Ingannata" con opere di Ferruccio Ferroni, Mario Giacomelli e di Aristide Salvalai.
In mostra quattro serie del maestro Giacomelli: "Scanno 1957/1959", "Verra' la morte ed avra' i tuoi occhi 1955/59", "Il pittore Bastari 1992", "Questo ricordo lo vorrei raccontare 1998/2000" per un totale di 50 fotografie.
Di Ferroni verranno esposte i vintage anni 50 comprensive delle immagini piu' note come "Cancello bianco", "La palla", "Scala". A queste s'affiancheranno gli scatti degli anni '80 in cui l'autore riprende a fotografare. Chiude la parte dedicata a Ferroni la serie dei rifessi sulle vetrine a cui si e' dedicato fino al 2001, per un totale di 50 fotografie.
Aristide Salvalai, loro allievo, esporra' 46 fotografe divise in quattro serie a partire dai primi lavori cosiddetti "Strutture", seguiti dalla serie "Incontri Sfuggenti" che dal 1985 prosegue a tutt'oggi, "Archeologie 1993/94" per chiudere con "La Sopraggiunta Inquietudine" lavoro del 2013/14.
La preparazione e la cura espositiva consentiranno di offrire al pubblico una grande presentazione del lavoro dei maestri Ferroni e Giacomelli realizzata in stretta collaborazione rispettivamente con la moglie Lidia Barucca Ferroni e con il figlio Simone Giacomelli e accompagnata dall'analisi storico-critica dei Prof.ri Carlo Emanuele Bugatti, Fabio Ciceroni, Massimo Raffaeli e il critico Roberto Mutti.
Dal 25 novembre al 4 febbraio 2018 la mostra sara' ospitata presso le sale del Palazzo del Duca.

Alcune delle foto esposte


27/09/2017
Il 4 ottobre al Museo del Novecento a Milano in Piazza Duomo presentazione del libro di Bonomi sull'autoritratto fotografico
"Al Museo di Senigallia seguiamo con grande interesse la serie di presentazioni del nuovo libro di Giorgio Bonomi sull'Autoscatto Fotografico" dice il prof. Bugatti, direttore del Musinf "perche' e' Bonomi a coordinare la raccolta dell'Autoritratto Fotografico conservata dal Musinf. Una raccolta che e' divenuta assai vasta e che vanta alcuni autoritratti vintage di autori di grande prestigio come Fontana e Maria Mulas". Dopo il successo dell'incontro del 20 settembre al Museo di Roma in Trastevere e' in programma un nuovo incontro sul libro di Bonomi intitolato Il corpo solitario - L'autoscatto nella fotografia contemporanea volume II. L'appuntamento e' mercoledi' 4 ottobre, alle ore 18, al Museo del Novecento in Piazza Duomo a Milano, nella Sala .. (leggi tutto)

20/09/2017
Inaugurata la mostra di Mario Giacomelli alla Biennale di Mosca.
Mangialardi: "Un grande omaggio al genio universale del nostro maestro"
Non solo New York, Los Angeles, Chicago, Praga e Parigi. Il genio di Mario Giacomelli conquista anche Mosca, dove fino al 22 ottobre, al Multimedia Art Museum di Mosca, uno tra i piu' importanti musei d'arte contemporanea su scala europea, sara' allestita la mostra "Mario Giacomelli. La poetica del paesaggio", curata dal direttore del Musinf di Senigallia Carlo Emanuele Bugatti.
L'esposizione, inaugurata ieri alla presenza del sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi, e' promossa proprio dal MAMM, in collaborazione con l'Istituto Italiano di Cultura di Mosca, e si compone di 136 scatti della raccolta civica Mario Giacomelli, conservati dal Musinf di Senigallia.
Presenti al taglio del nastro anche Katiuscia Biondi, dell'Archivio "Mario Giacomelli", la presidente dell'Istituto Italiano di Cultura, Olga Strada, e la direttrice del MAMM, Olga Sviblova.
La mostra, che si inserisce nelle manifestazioni in programma per la Biennale di Mosca, e' anche tra gli eventi scelti dal MAMM per celebrare il ventesimo anniversario della sua fondazione, insieme all'esposizione dedicata a Henri Cartier-Bresson, celebre pioniere del fotogiornalismo. ... (leggi tutto)

Fotografie: 1 - 2 - 3


18/09/2017
Omaggio di Mosca a Mario Giacomelli e Henri Cartier Bresson
"In questi giorni" scrive il fotoreporter Giorgio Pegoli "si svolge a Mosca un evento che ci consente di capire con precisione l'importanza che la cultura internazionale attribuisce alla esperienza artistica di Mario Giacomelli, il piu' famoso tra gli artisti del gruppo Misa".
Infatti su invito di Olga Strada, direttrice dell'istituto italiano di cultura, il sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi e Katiuscia Biondi Giacomelli lunedi' saranno a Mosca per un'occasione speciale: l'inaugurazione al Museo Mamm delle mostre di Mario Giacomelli e di Henri Cartier Bresson. "Credo" sottolinea Giorgio Pegoli "si tratti di evento importante per Senigallia, che vede al centro dell'attenzione internazionale il grande fotografo senigalliese, ma anche di una giornata importante per tutta la fotografia europea per la presentazione in contemporanea di mostre di questi due protagonisti della fotografia contemporanea".
La mostra di Mario Giacomelli allinea al Mamm 136 opere provenienti dalla civica raccolta Mario Giacomelli e Gruppo Misa, ... (leggi tutto)

11/09/2017
La poetica del paesaggio. Mario Giacomelli al Mamm di Mosca. Inaugurazione il 14 settembre
Mosca rende omaggio al genio e all'opera Mario Giacomelli. Per iniziativa di Olga Strada, direttrice dell'Istituto italiano di cultura di Mosca, sara' in mostra al Mamm una vasta selezione delle opere di Giacomelli conservate dalla civica raccolta di Senigallia.
Con una conferenza stampa, tenuta nella sala giunta del Comune si Senigallia, il sindaco Maurizio Mangialardi, l'assessore alla cultura Simonetta Bucari ed il prof. Bugatti, direttore del Musinf hanno comunicato che dal 14 settembre al 22 ottobre, in occasione della Biennale di Mosca, il MAMM ospitera' la mostra "Mario Giacomelli. La poetica del paesaggio". L'evento, promosso proprio dal nuovo grande museo d'arte moderna di Mosca in collaborazione con l'Istituto Italiano di Cultura, prevede l'esposizione di 136 fotografie della raccolta civica Mario Giacomelli, conservate dal Musinf di Senigallia. All'inaugurazione prederanno parte il sindaco Maurizio Mangialardi e Katiuscia Biondi Giacomelli, entrambi invitati dalla direttrice dell'Istituto Italiano di Cultura Olga Strada ... (leggi tutto)

Alcune delle opere inviate alla mostra: 1 - 2 - 3 - 4


10/09/2017
Intervento del prof. Bugatti al Sifest di Savignano dove sono state gettate le basi del Sistema Festival Italiano
Il prof. Carlo Emanuele Bugatti, direttore del Musinf e coordinatore dei tanti ed ormai storici Incontri estivi di Senigallia Citta' della fotografia, e' intervenuto sabato con Lorenza Bravetta al SIFest della fotografia di Savignano, che ha visto nascere sotto l'egida del MiBACT, il Sistema Festival italiano.
Alla base del progetto e' stata l'idea di creare una rete di valorizzazione dei festival di fotografia in Italia, luoghi di produzione e divulgazione culturale, capaci di raggiungere vette di eccellenza e potenziale traino di un sistema di crescita per molte realta' del Paese. Con l'obiettivo di attivare nuovi sguardi sulla fotografia e sui territori, in grado di produrre a loro volta le auspicate nuove strategie di sistema, il MiBACT ha chiamato a raccolta a Savignano i rappresentanti di alcuni dei principali festival italiani ed europei al Cinema Teatro Moderno, corso Perticari. ... (leggi tutto)

9/09/2017
Il 20 settembre al museo di Roma in Trastevere il prof. Bugatti e Lorenza Bravetta per la presentazione del nuovo libro di Giorgio Bonomi sull'autoscatto nella fotografia contemporanea
Mercoledi' 20 settembre 2017 alle ore 17.00, presso il Museo di Roma in Trastevere Piazza Sant'Egidio 1/b, Lorella Scacco, storica dell'arte, Igino de Luca, artista/fotografo e Carlo Emanuele Bugatti, direttore del Musinf di Senigallia, presenteranno il libro Il corpo solitario di Giorgio Bonomi, che come noto, coordina la raccolta dell'autoritratto conservata dal Musinf. Ha assicurato la sua presenza anche lorenza Bravetta, consigliere per la fotografia del Ministro ai Beni culturali.
Il secondo volume de Il corpo solitario, edito da Rubettino, e' il seguito di quello uscito nel 2011, e segna, al momento, la conclusione della ricerca piu' che decennale dell'autore su questa tematica. Qui si esaminano circa 1000 artisti, tutti, a parte una decina, non compresi nel precedente testo, cosi' i due volumi risultano come la rassegna piu' completa ed esaustiva sull'autoritratto fotografico, con artisti di tutto il mondo degli anni che vanno dai Settanta ai nostri giorni, da quelli piu' famosi ed affermati ai piu' giovani ed esordienti. ... (leggi tutto)

8/09/2017
Autoritratti fotografici di Patrizia Lo Conte in mostra a Roma. Inaugurazione il 12 settembre
Fotografi senigalliesi sempre al centro delle cronache d'arte. Questa volta al centro dell'attenzione e' Patrizia Lo Conte con i suoi autoritratti. Infatti martedi' 12 settembre 2017, alle ore 18 a Roma, presso lo Studio Arte Fuori Centro, via Ercole Bombelli 22, si inaugura la mostra "Il se' allo specchio. Autoritratti fotografici" a cura di Giorgio Bonomi.
Gli artisti presentati sono Tommaso Binga, Francesca Bonfatti, Silvia De Gennaro, Iginio de Luca, Ilaria Facci, Francesca Gabrielli, Benedetta Galli, Elisa Gestri, Patrizia Lo Conte, Rita Mandolini, Rita Mele, Cinzia Naticchioni Roja, Laura Peres, Filippo Riniolo, Massimo Rossetti, Malgorzata Stanislawa Szymko.
La mostra curata da Giorgio Bonomi prende corpo dalla sua decennale ricerca sugli artisti/fotografi che usano l'autoscatto ... (leggi tutto)

16/07/2017
Gli autoritratti di Katiuscia Biondi Giacomelli entrano nell'archivio Bonomi dell'autoscatto italiano
Il prof. Giorgio Bonomi, direttore della rivista Titolo, che coordina l'Archivio Italiano dell'Autoritratto, ha comunicato che una suite di autoritratti di Katiuscia Biondi Giacomelli e' entrata a far parte della raccolta del Musinf. Katiuscia Biondi Giacomelli dopo aver frequentato l'ambiente strutturalista all'Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales di Parigi si e' laureata in Filosofia all'Universita' di Urbino, con una tesi decostruzionista sul potere persuasivo (performativo) del linguaggio. Ha applicato la sua ricerca linguistica sul corpus fotografico di Mario Giacomelli. "Arrivare ad una visione approfondita di Giacomelli fu importante e persino commovente per me" dice Katiuscia Biondi Giacomelli "infatti finalmente (lui era stato un nonno carismatico e insieme misterioso) mi apriva al suo complesso mondo interiore". Da qui nasce nel 2011 il libro "Mario Giacomelli. Sotto la pelle del reale" (ed. 24 Ore Cultura) con introduzione di Achille Bonito Oliva, di cui nel 2015 sono uscite le versioni ... (leggi tutto)

15/07/2017
Le opere di Nori De' Nobili al centro dell'attenzione della Scuola di Conservazione e Restauro dell'Universita' degli Studi Urbino Carlo Bo
Importante collaborazione tra la Scuola di Conservazione e Restauro dell'Universita' degli Studi di Urbino, Comune di Trecastelli e Museo Nori De' Nobili. Infatti per iniziativa della Scuola di Conservazione e Restauro dell'Universita' degli Studi di Urbino, dal prossimo 17 luglio Il Museo Nori De' Nobili diviene luogo di didattica e ricerca scientifica. Il fondo delle opere della De' Nobili sara' oggetto di studio e ricerca da parte del Scuola di Conservazione e Restauro del Dipartimento di Scienze Applicate nell'ambito delle attivita' del Laboratorio del quinto anno del corso di laurea in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali abilitante alla professione di restauratore.
Il progetto didattico si sviluppera' dal 17 al 21 luglio 2017 e sara' guidato dalla prof.ssa Laura Baratin presidente della Scuola di Conservazione e Restauro, membro della Commissione Nazionale MiBACT-MIUR per l'accreditamento dei Corsi di Conservazione e Restauro e presidente del Comitato Nazionale delle Lauree in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali. "Le attivita' di restauro o, meglio, di conservazione delle opere d'arte contemporanea sono un campo di analisi di estremo interesse - ha dichiarato la prof.ssa Baratin - e ricco di spunti ... (leggi tutto)

08/07/2017
Assegnato a Lorenzo Cicconi Massi il Premio Internazionale Scanno dei Fotografi 2017
"Fotografia senigalliese superstar" commenta soddisfatto il prof. Bugatti, direttore del Musinf dando la notizia che Lorenzo Cicconi Massi sara' a Scanno il 15 settembre per ricevere il premio internazionale Scanno dei fotografi e a Roma nei prossimi giorni per discutere con Lorenza Bravetta, consigliere del ministro dei Beni cultuali, un progetto di didattica della fotografia nelle scuole italiane.
Lorenzo Cicconi Massi e' stato scelto dalla giuria del Premio Scanno dei fotografi come vincitore del Premio 2017 per la sua inconfondibile calligrafia fotografica. La giuria del Premio Scanno nella motivazione di assegnazione del premio ha sottolineato che tale calligrafia "risulta perfetto connubio tra sogno ed energia, espressione di radici che affondano nella tradizione di provenienza, ramificate felicemente in esiti autoriali di spiccata autonomia. Sia nei progetti personali che nel lavoro commissionato" ha aggiunto la giuria del Premio Scanno "Lorenzo Ciconi Massi rimane fedele ad un modus operandi che fa di lui uno degli autori piu' riconoscibili nel panorama della fotografia italiana e internazionale" ... (leggi tutto)

12/07/2017
I capolavori della fotografia per le aperture serali del Musinf di Senigallia
Si partira' da un autoritratto di Franco Fontana
L'Assessore Simonetta Bucari ha programmato anche per l'estate 2017 una serie di aperture estive serali del Museo Comunale d'Arte Moderna. "Come noto" dice il prof. Bugatti, direttore del Musinf, "il museo sta riorganizzando le sue numerose raccolte ai fini del prossimo trasferimento nella nuova sede del Palazzo del Duca. Per caratterizzare le aperture estive, da queste raccolte, ogni settima di luglio e agosto, abbiamo disposto di trarre un'opera significativa, che sara' esposta al pubblico in particolare evidenza su un cavalletto vintage. In luglio si partira' da un autoritratto di Franco Fontana, considerato uno dei maestri della fotografia del Novecento. Questo autoritratto e' stato donato recentemente al Musinf per la raccolta coordinata da Giorgio Bonomi".

Fontana si e' avvicinato alla fotografia negli anni Sessanta frequentando i circoli amatoriali modenesi. Nel 1963 espone alla Biennale del Colore di Vienna e nel 1968 ha tenuto la prima personale a Modena ... (leggi tutto)


11/07/2017
La Rotonda segnalata come luogo simbolo per parlare di fotografia
Sempre piu' forte l'immagine di Senigallia Citta' della Fotografia. La giornata di studio sulla fotografia marchigiana tenutasi a giugno alla Rotonda a mare, proprio in questi giorni viene proposta sul sito del Mibact, attraverso le registrazioni video integrali di tutti gli interventi, curate da Anna Mencaroni.
Si tratta di un evento di approfondimento storico che ha avuto favorevoli accoglienze. La fotografa Anna Maria Germontani, annunciando un suo prossimo ritorno a Senigallia per concordare l'articolazione della presenza di sue fotografie nelle raccolte del Musinf ha espresso al prof. Bugatti "complimenti e congratulazioni per lo splendido evento del Mibact a Senigallia" ritenendo "piu' che qualificati gli interventi, attuali gli argomenti e particolarmente impattante il luogo dove la giornata Mibact si e' svolta. La Rotonda con le sue forme architettoniche e la sua luce" ha scritto ... (leggi tutto)

06/07/2017
Didattica al Museo anche d'estate, aperte le iscrizioni al workshop "Omaggio a Nino Migliori"
Richieste di iscrizione da tutta Italia, ma anche dall'estero per apprendere la tecnica delle Ossidazioni e imparare a scrivere con la luce e a fotografare senza macchina fotografica.
Nelle foto un'ossidazione realizzata da Katiuscia Biondi Giacomelli, conservata dal Musinf e realizzata nel laboratorio, che era stato guidato a Senigallia dallo stesso Nino Migliori. Ecco le modalita' di iscrizione al workshop: per iscriversi basta compilare l'apposita scheda al Musinf (segreteria Paolo Catalani telefono 07160424, orario di ufficio) entro il 25 luglio 2017. Il workshop si svolgera' nel mese di settembre all'antica Pescheria del Foro Annonario di Senigallia sotto la guida di Alberto Polonara e Alfonso Napolitano, con l'assistenza dei docenti del Musinf, che avevano partecipato ai workshop di Nino Migliori. L'iscrizioni al workshop, e' gratuita con diritto anche di partecipare agli incontri di preparazione che si svolgeranno in agosto. Gli iscritti dovranno solo dotarsi a loro spese dei materiali fotografici per le ossidazioni che vorranno realizzare nel workshop, poiche' esse resteranno di loro proprieta'. Ma la spesa e' minima (si prevede una trentina di euro) ... (leggi tutto)

05/07/2017
La vicenda del manifesto "Passaggio di frontiera" raccontata da Enzo Carli
"Noi fotografi senigalliesi siamo di parola. Avevamo detto che saremmo andati alla Biennale di Venezia e ormai alla Biennale ci siamo di casa tutti gli anni con i nostri reportages. Poi avevamo detto 'Senigallia come Arles'. Hebel a Senigallia lo abbiamo portato.
Alla Rotonda c'e' stata pure la standing ovation. Vedete che lavorando i progetti diventano realta'. Senigallia capitale della fotografia. E' una soddisfazione, "ma per me niente mare" dice Anna Mencaroni, con un sorriso ed un sospiro "perche' devo spedire al piu' presto i video a Lorenza Bravetta, che li aspetta a Roma al Ministero. Ora, la cosa piu' difficile, trovo i venticinque euro per la base di registrazione e il lavoro e' fatto". La fotografa e videomaker senigalliese Anna Mencaroni ha appena ultimato il riordino delle sue 10 ore di riprese della giornata di studio del Mibact relativa alla Fotografia ... (leggi tutto)

2/07/2017
Eventi culturali: il prof. Bugatti parla della mostra di Leonardo Cemak
In calendario per sabato 7 luglio, alle ore 21 c'e' un evento artistico di notevole spessore, che non manchera' di attrarre chi ama l'arte, perche' non si tratta di una delle solite mostre preconfenzionate, che fanno a tappe il giro d'Italia, riducendo le citta' considerate di provincia, ma reali sedi della creazione culturale, al ruolo di passivo consumo.
"Questa volta ad essere chiamato in campo a testimoniarsi in prima persona e' Leonardo Cemak" ha comunicato venerdi' sera parlando agli allievi del corso di fotogiornalismo del Musinf "che e' uno dei maggiori artisti marchigiani del secondo Novecento". La mostra in questione e' intitolata "Io sono mia madre" ed e' promossa dal Comune di Trecastelli e dal Museo Nori De' Nobili, in collaborazione con il Musinf di Senigallia. Ha inoltre il patrocinio della ... (leggi tutto)

30/06/2017
L'associazionismo fotografico nelle Marche raccontato da Gioacchino Castellani
Il Ministero dei Beni culturali pubblichera' sul suo sito ufficiale la registrazione di tutti gli interventi della giornata di studio tenutasi con successo alla Rotonda di Senigallia e predisposti da Anna Mencaroni. Per chi ama la fotografia, di notevole interesse nella giornata di studio Mibact alla Rotonda dedicata all'INFLUENZA MARCHIGIANA SULLA FOTOGRAFIA IN ITALIA DEL SECONDO DOPOGUERRA, e' risultata la relazione di Gioacchino Castellani, che e' un fotografo di notevole prestigio, nonche' autore di tanti libri sull'argomento fotografico. Lui le cose le sa veramente anche per averle vissute spesso in prima persona. Ha spiegato come l'associazionismo fotografico nelle Marche nel dopoguerra ricalchi in gran parte le orme della Fiaf, nata nel dicembre 1948 ad opera di otto ... (leggi tutto)

30/06/2017
Viaggiare con una storia. Le fotografie di Alessandro Gagliardini
Non c'e' alcun dubbio: sono stati proprio gli appassionati d'arte e qualche turista a partecipare alla rassegna "Viaggiare con una storia..". Neanche il caldo di questi ultimi giorni li ha scoraggiati. Lo Iat di Ancona della Regione Marche ha rappresentato il luogo di incontro di scrittori, artisti e intellettuali. Questa rassegna e' stata un'occasione di conoscenza dell'arte contemporanea marchigiana. L'ultimo incontro, dal titolo "Il vento in cima alla montagna", sara' il 1 luglio con il fotografo anconetano Alessandro Gagliardini e lo scrittore Riccardo Carmenati, autore del romanzo "L'occhio della Favorita". La lettura dei testi in lingua spagnola e' stata affidata a Caridad Torres Olmos che interpretera' alcuni passi tratti dai romanzi di Rafael Alberti Merello. Il confronto tra forme artistiche diverse permettera' di approfondire la poetica di Gagliardini ... (leggi tutto)

17/06/2017
Standing ovations alla Rotonda per Hebel e Bravetta
Giornata di grandi soddisfazioni, ma anche molto impegnativa per l'assessore alla cultura Simonetta Bucari, che ha fatto gli onori di casa in un evento di iniziativa ministeriale, che ha segnalato Senigallia tra le capitali della fotografia italiana.
Infatti sabato la Rotonda a mare di Senigallia si e' riempita di fotografi ed amanti della fotografia, ma anche di sindaci e assessori alla cultura delle citta' con tradizioni fotografiche, per una intensa Giornata di studio del Ministero dei beni culturali e del turismo sul tema della fotografia marchigiana, che ha avuto grande rilievo nella storia italiana di settore. Alla fine delle due tavole rotonde, dedicate alle verifiche territoriali sulla fotografia marchigiana tutti in piedi per salutare, con un lunghissimo applauso Francois Hebel, il protagonista dei successi degli incontri di fotografia di Arles e di tante altre manifestazioni di settore in giro per il mondo. Molti applausi anche per ... (leggi tutto)

20/06/2017
"Buon viaggio Edmo": Il Musinf affida a Lorenzo Cicconi Massi un commosso ricordo del collega
Per esprimere la forte commozione dei fotografi senigalliesi alla notizia della scomparsa di Edmo Leopoldi "tutti insieme al Musinf, dove lo avevamo festeggiato con uno dei Premi Senigallia-Io Fotoreporter" per la sua carriera" premette il prof. Bugatti, direttore del Musinf "abbiamo deciso di affidare la redazione di una nota di ricordo alle parole e all'affettuosa memoria di Lorenzo Cicconi Massi, oggi fotografo di fama internazionale, che proprio nello studio di Edmo Leopoldi ha compiuto le prime esperienze di settore". Lorenzo Cicconi Massi scrive:
"Edmo e' tornato nel cielo da dove scattava le fotografie della sua amata Senigallia. Ha raggiunto sua moglie Emma, con cui ha condiviso decine di anni dentro Foto Leopoldi. In quella bottega ci passava Mario Giacomelli, che ... (leggi tutto)

21/06/2017
Una nuova mostra sul paesaggio marchigiano per la Fondazione A.R.C.A.
E' stata inaugura a Senigallia la mostra "Ri-trattiMarche", Cinzia Battistel e Renzo Tortelli, a cura di Andrea Carnevali, presso lo SpazioArte della Fondazione A.R.C.A. che rimarra' aperto al pubblico fino al 9 luglio.
Questa mostra ha un significato soprattutto per il nuovo modo di vedere e di rappresentare il paesaggio: l'intento e' quello di superare la rappresentazione oggettiva delle cose e di portare alla luce, invece, i significati profondi che si celano sotto la superficie del "paesaggio ri-tratto". La scelta di accostare due autori di generazioni diverse nasce da una idea di valorizzare alcuni aspetti dell'arte contemporanea che in questi ultimi anni sembrano essere stati dimenticati.
L'opera di Renzo Tortelli risente ... (leggi tutto)

Locandina      -      Fotografie: 1 - 2 - 3 - 4 - 5


04/06/2017
#3 - Senigallia   MiBACT per la fotografia: nuove strategie e nuovi sguardi sul territorio
Terra di fotografia: l'influenza marchigiana sulla fotografia in Italia dal secondo dopoguerra.
Una giornata di studio
Le Marche sono considerate terra di fotografia, avendo dato vita, negli anni '50, ad esperienze riconosciute quali tasselli fondamentali per la cultura fotografica nazionale. La giornata di studi, che chiama a raccolta esperti, responsabili di archivi, docenti di fotografia e fotografi, ha preso avvio da una riflessione circa l'influenza, dal secondo dopoguerra a oggi, della fotografia marchigiana su quella italiana, con l'obiettivo di individuarne le esperienze piu' significative e di far emergere nuove forme di valorizzazione possibile, anche per il territorio, in una prospettiva nazionale e internazionale.
Il programma dell'iniziativa, si e' articolato in due tavole rotonde. La prima, dal titolo "Archivi: esperienze di formazione, catalogazione, conservazione e valorizzazione", moderata da Laura Moro, Direttore dell'Istituto centrale per il Catalogo e la Documentazione, ha proposto una ricognizione dei patrimoni fotografici esistenti sul territorio e delle dinamiche loro connesse. La seconda, dal titolo "La fotografia marchigiana: esperienze artistiche e documentaristiche", moderata dal prof. Gianmario Raggetti, si e' focalizzata su esperienze di autori marchigiani del passato e del presente e sulla loro incidenza sul percorso della fotografia italiana. Ha concluso François Hebel, gia' direttore dei Rencontres d'Arles e attuale direttore artistico del Mois de la Photo du Grand Paris, con un'analisi sulla possibile valorizzazione e internazionalizzazione di un territorio attraverso la fotografia.

Il servizio su TGR Marche del 17 giugno 2017


04/06/2017
Elisabetta Catalano. Testimonianze preziose - Multimedia Art Museum di Mosca - 24 maggio - 17 luglio
"Elisabetta Catalano", scrive Laura Cherubini, "lavora con accanito perfezionismo, per fermarsi quando e' certa di aver colto il carattere essenziale della persona".
La mostra che si svolgera' nell'ambito del festival "Moda e Stile nella fotografia" presenta per la prima volta al pubblico russo il lavoro della fotografa romana, che inizio' la sua carriera lavorando sul set "Otto e mezzo" di Fellini, come attrice e fotografa di scena. Elisabetta Catalano, prematuramente scomparsa nel 2015, ha raccontato con scultorea ed elegante nettezza il mondo dell'arte, della cultura, del cinema che aveva animato Roma negli anni 70 e 80, offrendo la visione di un'epoca "formidabile". Nata a Roma nel 1944 ha collaborato con diverse testate tra cui "L'Espresso" e "Vogue".

Fotografie: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7


04/06/2017
ll prof. Bugatti al Colle dell'Infinito per leggere le sue poesie
Il 4 giugno a Recanati: 50 poeti di tutto il mondo al Festival mondiale della poesia
Il prof. Carlo Emanuele Bugatti, direttore del Musinf di Senigallia, e' uno dei cinquanta poeti di tutto il mondo, che sono stati chiamati a Recanati, il prossimo 4 giugno, sulla sommita' del Colle dell'infinito, per rendere omaggio a Leopardi, leggendo le loro poesie nell'ambito del Festival mondiale dellapoesia, intitolato ad Eminescu.
L'organizzazione del Festival si deve allo scultore Vincenzo Bianchi, gia' direttore dell'Accademia di Belle Arti di Macerata e autore delle Porte della Pace,site lungo la via d'ingresso al Corso di Recanati. Il prof. Bugatti sempre in prima linea come organizzatore museale e' stato assai riservato sulla sua attivita' poetica. E' stato Paolo Volponi a presentare la raccolta delle poesie di Bugatti 1960/80, con illustrazioni appositamente eseguite da Orfeo Tamburi.

Il prof. Carlo Emanuele Bugatti e' nato a Senigallia nel 1943. Dopo aver conseguito la maturita' classica si e' laureato all'Universita' degli studi di Bologna, citta' nella quale ha incontrato ... (leggi tutto)


26/05/2017
Mare Corto: alla Rocca una mostra per conoscere i microcosmi dell'Adriatico
Adriatico al centro dell'attenzione in un nuovo evento fotografico alla Rocca Roveresca, che si intitola MARE CORTO. Si tratta di una bella mostra fotografica e audio di Ignacio Maria Coccia e Matteo Tacconi, che aprira' i battenti il 25 giugno alla Rocca Roveresca di Senigallia.
E' stata prodotta nell'ambito di Varcare la frontiera #4 - Flussi di marea, ciclo di iniziative culturali organizzato dall'Associazione Cizerouno di Trieste con il sostegno della Regione Autonoma del Friuli Venezia Giulia, e curato da Mila Lazic e Massimiliano Schiozzi. La mostra si compone di quaranta fotografie (dieci in formato 70x100 cm e trenta in formato 50x70 cm), completate da un'audioguida costruita intorno a storie e interviste raccolte in quasi due anni di viaggio. Il racconto di Coccia e Tacconi e' anti-retorico. Libera l'Adriatico dall'idea consolatoria della traiettoria storica comune e del destino inevitabile, che uniformano, amalgamano e legano inscindibilmente le vicende dei popoli rivieraschi.
"Ignacio Maria Coccia e' un autore ... (leggi tutto)


16/05/2017
Alla Rocca la mostra Annuale di fotografia stenopeica 2017
Fotografia stenopeica che passione. A Senigallia le iniziative stenopeiche previste in concomitanza con la Notte Europea dei Musei hanno il programma fitto e interessante con mostre, workshop e presentazione di libri fotografici, che viene allegato.
Tra l'altro alla Rocca Roveresca saranno in mostra opere di Dianne Bos, Delio Ansovini, Mary Carr Chaisson, Marco Faganel, Steve Irvine, Giulia Marchi, William Mokrynski. Infatti la mostra Annuale 2017 propone testimonianze internazionali di fotografia stenopeica, tratte dall'Archivio Musinf. Negli anni per le varie mostre annuali di fotografia stenopeica sono stati realizzati convegni e workshop con la partecipazione di Maurizio Rebuzzini (direttore della rivista Fotographia), Luigi Cipparrone (docente ed editore), Beppe Bolchi (fotografo), Michele Smargiassi (giornalista), Massimo Stefanutti (docente di diritto fotografico), Alessandra Capodacqua (Collaboratrice studi Marangoni Firenze), Dianne Boss (fotografa canadese).
Attualmente l'Archivio di Fotografia stenopeica del Musinf dispone di oltre un migliaio di fotografie stenopeiche di fotografi italiani e stranieri. Le immagini di tutte le opere sono consultabili nel sito Musinf-Senigallia/Fotografia stenopeica. La storia dell'Archivio di Fotografia stenopeica e' quella di una raccolta specialistica costituita dal Museo comunale d'arte moderna e della fotografia di Senigallia (MUSINF), diretto dal prof. Carlo Emanuele Bugatti. Infatti il Museo senigalliese ha costituito, presso la sua sede, l'Archivio Italiano di fotografia stenopeica come Archivio in cui sono conservate le fotografie donate da affermati autori nell'ambito delle iniziative espositive annuali di Fotografia stenopeica, coordinate da Massimo Marchini.
Vi figurano opere di tanti protagonisti del settore, tra cui Luigi Cipparrone, Beppe Bolchi, Marco Mandrici, Massimo Stefanutti, Marko Vogric, Dino Zanier, Dianne Bos, William Mokrinsky, Steve Irvine, Giulia Marchi.

11/05/2017
I fotografi senigalliesi che raccontanto la Biennale di Venezia 2017
Ha preso il via, ai Giardini e all'Arsenale, la cinquantasettesima esposizione Internazionale d'Arte di Venezia dal titolo VIVA ARTE VIVA, curata da Christine Macel. La mostra e' organizzata dalla Biennale di Venezia, presieduta da Paolo Baratta.
C'e' anche un po' di Senigallia alla vernice della Biennale, nei giorni 10, 11 e 12 maggio infatti, accreditati da varie riviste d'arte, sono presenti anche in questa edizione alcuni fotografi legati alle esperienze didattiche e giornalistiche del Musinf: Ruggero Passeri, Stefano Bascone, Patrizia Lo Conte, Anna Mencaroni, Stefania Ronchini, Alberto Polonara, Roberto Grassi, Delia Biele, Claudia Profeta. Saranno impegnati in riprese fotografiche ed interviste con vari grandi artisti presenti alla Biennale.
Le porte della Biennale saranno aperte al pubblico dei visitatori in concomitanza con la cerimonia di premiazione e di inaugurazione ufficiale, che si svolgera' sabato 13 maggio 2017. VIVA ARTE VIVA si sviluppa intorno a nove capitoli o famiglie di artisti, con due ... (leggi tutto)

1/05/2017
Piano di sviluppo strategico della fotografia: con cabina di regia e Digital Library l'Italia investe sul futuro
Il 5 maggio, al teatro Cavallerizza di Reggio Emilia, il ministro Dario Franceschini presenta le linee guida del piano di sviluppo strategico per la fotografia emerse il 6 aprile a Roma
Ecco il programma:
Inizio ore 11.00: Saluti istituzionali del Ministro e presentazione delle linee guida

Sessione della mattina (dalle 11.30 alle 13.30):
Rivoluzione digitale e social media: fotografia, informazione, post-verita'
modera Mario Calabresi

Sessione pomeridiana (dalle 15.00 alle 16.30):
Immagini, corpo e immaginario tra reale e virtuale
modera Vittorio Gallese ... (leggi tutto)


16/04/2017
"Mostra Scomparsa" - Enzo Cucchi alla National Exemplar Gallery di New York
La National Exemplar ha il piacere di annunciare la nuova mostra di Enzo Cucchi: "Mostra Scomparsa" ("Disappeared Show")
13 MARZO - 23 APRILE 2017

Stiamo preparando una cosa in cui ridare una forma di sacralita' perche' un evento d'arte non e' solo un momento formale, ma qualcosa che va circoscritto proprio per questa sacralita'.
E' una ritualita', come per entrare in una tribu', in cui c'e anche il bastone di comando...
La mostra non e' un luogo dove far vetrina ma un momento in cui richiedere una responsabilita' non solo a tutta la "tribu' dell'arte" ma anche agli altri. L'arte oltre alle cose pensate ha una sacralita', un valore aggiunto. Altrimenti l'arte di questi tempi potrebbe anche non esserci.

Enzo Cucchi

Fotografie di alcune opere in mostra: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8

The National Exemplar is pleased to announce it's new exhibition by Enzo Cucchi: "Mostra Scomparsa" ("Disappeared Show")
MARCH 13 - APRIL 23, 2017

We are preparing a work that gives back a form to sacredness, because an art event is not only a formal moment, but something that must be circumscribed precisely because it is sacred.
It is a form of rituality, that prepares one to enter a tribe, and where one finds the baton of command...
The exhibition is not a showcase, but a chance to demand responsibility not only for the whole "art tribe" but also for everyone else. Compared to thought, art has its own sacredness, an added value. Otherwise art may as well not exist.

Enzo Cucchi


28/03/2017
Il 6 aprile, a Roma, il ministro Franceschini inaugura gli Stati generali della fotografia
Con l'obiettivo di definire un piano di sviluppo volto ad adattare l'intervento pubblico alle mutazioni tecniche ed economiche del settore e a determinare nuove opportunita' per la fotografia italiana a livello nazionale e internazionale, il Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali e del Turismo ha organizzato gli Stati Generali della Fotografia che si svolgeranno a Roma il 6 aprile 2017 presso l'Istituto Centrale per la Grafica, dove operatori, addetti ai lavori e ospiti internazionali avvieranno una riflessione comune sul tema dell'immagine.

I risultati della giornata del 6 aprile saranno presentati il 5 maggio a Reggio Emilia, in occasione della rassegna Fotografia Europea, presso il Teatro Cavallerizza.
"Il ministero dei Beni culturali ha tante strutture e istituti che si occupano attivamente di fotografia,- ha dichiarato il Ministro Dario Franceschini - ma e' mancato finora un disegno complessivo sullo sviluppo del settore, che dalla conservazione approdi alla digitalizzazione e all'arte contemporanea. Per questo, come in Francia, vogliamo creare una struttura che metta a sistema quello che c'e' gia' e le novita'. Gli Stati generali della fotografia saranno un momento fondamentale di confronto con l'obiettivo di definire un piano di sviluppo dell'intervento pubblico e creare nuove opportunita' per la fotografia italiana a livello nazionale e internazionale".

Nella foto:Dario Franceschini e Lorenza Bravetta , che, per i beni fotografici, e' consigliere del Ministro.

Accrediti per la stampa all'indirizzo accreditistampa@beniculturali.it entro le ore 12.00 di mercoledi' 5 aprile.


29/03/2017
Cy Twombly e Rory McEwen ritratti da Tristano Di Robilant
"La caratteristica straordinaria del Musinf di Senigallia" premette Stefano Schiavoni, che coordina la Biblioteca di arti visive dell'istituzione "e' di essere luogo di incontro e progettualizzazione culturale di rilievo nazionale".
"Ci puoi incontrare Lorenza Bravetta, che prepara gli Stati generali della fotografia, Antonetto, la settimana prima di inaugurare, nella sua galleria di Lugano, la rassegna della fotografia concettuale, Enzo Cucchi di passaggio, Turetta che parla con Cicconi Massi della fotografia del cinema, Cemak che prepara la mostra io sono mia madre, Giorgio Bonomi che mette a punto le mostre del suo libro sulle autoscattiste. L'altra settimana ci ho trovato Pucci che faceva una performance a presentazione di un libro fotografico sulla sua opera e, di passaggio, Tristano Di Robilant, che tornava da una residence al Museo di San Diego.
Tristano Di Robilant e' nato a Londra nel 1964, e' cresciuto tra l'Italia e l'Inghilterra. Laureato presso la ... (leggi tutto)

29/04/2017
THE BODY THE SOUL - LAUDES CREATURARUM
due mostre del fotografo Euro Rotelli all'Istituto Italiano di Cultura di Atene
Inaugurazione: 5 maggio 2017, ore 19.00 - Chiusura: 5 giugno 2017
Orario di visita per il pubblico:
lunedi' – venerdi' 11.00 - 17.00 - sabato 11.00 – 13.30
Ingresso libero

Locandina


24/03/2017
Ricordo di Mirella Bentivoglio
Venerdi' sera al Musinf l'incontro dei fotografi per il corso di fotogiornalismo sara' aperto da un minuto di silenzio e dalla proiezione di un video per onorare il ricordo di Mirella Bentivoglio, protagonista di rilievo dell'arte italiana del secondo Novecento. Su invito del prof. Bugatti, era stata fondatrice, con Eugenio Miccini e Chiara Diamantini, della oggi vasta raccolta di poesia visiva e di libri d'artista del Musinf di Senigallia. Di questa raccolta Chiara Diamantini e Alfonso Napolitano hanno recentemente completato le operazioni di fotografia e catalogazione sistematica.
Mirella Bentivoglio e' morta a Roma mercoledi' scorso. Tra le storiche mostre organizzate da Mirella Bentivoglio risalta Volùmina, il libro oggetto rivisitato dalla donna artista del nostro secolo. Mostra che fu allestita alla Rocca Roveresca nel 1990. "C'e' da credere a un rapporto profondo tra la donna e l'alfabeto, e non solo perche' per prima ne trasmette la forma ai figli" aveva scritto Mirella Bentivoglio nell'introduzione a "Materializzazione del linguaggio" per la Biennale di Venezia del 1978. Poetessa e artista verbovisiva era nata a Klagenfurt (Austria) nel 1922. Figlia di Margherita Cavalli ... (leggi tutto)

18/03/2017
Mostra "Artiste allo specchio" - Libreria Rinascita di Ascoli Piceno
29 Aprile – 15 Maggio 2017 - Inaugurazione: Sabato, 29 aprile, ore 16.00
Sabato 29 aprile alle ore 16.00 il critico Giorgio Bonomi, curatore della mostra Artiste allo specchio, presenta presso la Libreria Rinascita di Ascoli Piceno, il suo ultimo libro Insieme all'autore interverranno Carlo Emanuele Bugatti, Direttore del Musinf di Senigallia e Eleonora Tassoni della Libreria Rinascita; saranno presenti le artiste in mostra.
Il libro, edito da Rubbettino, esamina circa 1000 artisti che lavorano con la tecnica dell'autoscatto fotografico, dagli anni ‘70 ad oggi, in 372 pagine a colori con circa 3000 immagini fotografiche. Questo volume e' il seguito del primo che, con lo stesso titolo e la stessa articolazione, e' uscito nel 2012. ... (leggi tutto)

21/03/2017
Musinf: gli studenti guidano alla lettura della poesia di Ferruccio Ferroni
In questo fine settimana si svolgono le giornate di Primavera del Fai, Fondo Ambiente Italiano. Ad occuparsi delle visite guidate, sabato 25 e domenica 26, sara' il gruppo Fai di Senigallia. Il tour senigalliese ha previsto una visita alla mostra fotografica di Ferruccio Ferroni allestita al Musinf.

Visita che sara' curata dagli apprendisti Ciceroni dell'istituto "Corinaldesi". "Per questa scelta del tour voglio ringraziare il Fai e in particolare Eleonora Sabatini, capo gruppo del Fai di Senigallia" ha detto il sindaco Maurizio Mangialardi, estendendo il ringraziamento anche al Musinf e al direttore Bugatti, che quest'anno collaborera' alla manifestazione aprendo la sede del museo per la mostra di Ferruccio Ferroni. "Soprattutto" ha concluso il sindaco Mangialardi "il mio grazie va agli studenti, che nella veste di Apprendisti Ciceroni, si impegneranno con il loro entusiasmo e competenza ad arricchire ... (leggi tutto)

Fotografie: 1 - 2 - 3


19/03/2017
Pucci e l'arte che fa rumore
Evento di notevole richiamo culturale sabato al Musinf, dove l'assessore alla cultura Simonetta Bucari, insieme all'assessore Ilaria Ramazzotti, ha portato il saluto della Citta'.

Per l'occasione, con molti fotografi ed artisti, c'era anche Tristano de Robilant, artista di fama internazionale e autore, tra l'altro, con Enzo Cucchi di una originale mostra a New York. Nell'occasione Giancarlo Pucci ha dato al pubblico del Musinf l'emozione di partecipare ad alcune performance nello stile di Fluxus. Quindi l'emozione non solo di essere presenti all'evento, ma di esserne direttamente protagonisti. Infatti Pucci al pubblico ha distribuito alcuni contenitori sonori, da lui creati e dipinti, perche' ... (leggi tutto)

Fotografie: 1 - 2


16/03/2017
Fotografia di scena: Lorenzo Cicconi Massi presenta la Lectio Magistralis di Angelo Turetta
E' stato Lorenzo Cicconi Massi a presentare al Musinf quella che si e' manifestata come un'applaudita lectio magistralis tenuta da Angelo Turetta, fotografo di scena di fama consolidata. Dagli anni Novanta Turetta si dedica al cinema, collaborando con Francis Ford Coppola, Vittorio Storaro, Marco Tullio Giordana, Emanuela Crialese, Renato De Maria e tanti altri, fino ad approdare alle piu' recenti collaborazioni con Claudio Cupellini e Claudio Giovannesi L'incontro con Turetta al Musinf era inserito nell'ambito della rassegna Corto Circuito 5, rassegna dai festival di cortometraggi. La formula della rassegna, messa in campo da Luciano Montesi e promossa da Confluenze, ha trovato corale apprezzamento nell'ambiente fotografico senigalliese. Sostegno e positiva valutazione sull'evento sono stati espressi a Montesi da Lorenzo Cicconi Massi, autore della sigla omaggio alla rassegna, dal prof. Bugatti, direttore del Musinf e dal prof. Raggetti, dell'Universita' di Ancona. ... (leggi tutto)

18/03/2017
Musinf: con il libro su Pucci anche il video curato da Anna Mencaroni
"Il programma di sabato prossimo 18 marzo, alle ore 18, al Musinf per la presentazione del libro fotografico di Stefania Ronchini su Pucci e' davvero appetitoso" ha preannunciato il prof. Stefano Schiavoni, che coordina la Biblioteca di arti visive del Musinf, "perche' prevede alcune delle, ormai famose e storicizzate performances di Pucci, uno dei protagonisti dell'arte marchigiana del secondo Novecento. Prevede anche la presentazione del video di Anna Mencaroni, allegato al libro fotografico".

Anna Mencaroni, vive a Senigallia e lavora ad Ancona presso l'Universita' Politecnica delle Marche. Muove giovanissima i suoi primi passi nel campo della fotografia con una reflex Nikon, che sara' sempre per lei una fedele compagna di viaggio. ... (leggi tutto)


15/03/2017
Mostra di Mario Giacomelli al Festival fotografico europeo
Nuovo e importante omaggio alla fotografia di Mario Giacomelli. Annunciando l'atteso workshop di Angelo Turetta al Musinf (mercoledi' 15 marzo ore 17) sulla fotografia di scena, il prof. Bugatti, direttore dell'istituzione museale senigalliese, ha comunicato che nell'ambito del Festival Fotografico Europeo si aprira' una mostra dedicata al maestro Mario Giacomelli, Curata da Enrica Vigano'.
L'esposizione sara' inaugurata il 18 marzo al Palazzo Leone da Perego (MAGA), in occasione della sesta edizione del Festival Fotografico Europeo, ideato dall'Afi-Archivio Fotografico Italiano. L'esposizione presenta alcune serie tra le piu' importanti di immagini realizzate dal fotografo marchigiano Mario Giacomelli (1925-2000) negli anni Sessanta. L'itinerario comprende 101 opere selezionate nel 1984 da Giacomelli disposte lungo il percorso che si sviluppa nel rispetto dei nuclei tematici pensati per dare una visione complessiva della ... (leggi tutto)

13/03/2017
Cinema e fotografia di scena: ecco il workshop di Angelo Turetta
Attesa al Musinf per il prossimo incontro, fissato per mercoledi' 15 marzo alle ore 17. Infatti il workshop programmato e' di vivo interesse e richiamo essendo tenuto da Angelo Turetta, fotografo di scena di fama. L'evento e' inserito nell'ambito della rassegna Corto Circuito 5, rassegna dai festival di cortometraggi. La formula della rassegna, messa in campo da Luciano Montesi e promossa da Confluenze, ha trovato ampio apprezzamento nell'ambiente fotografico senigalliese. Sostegno e positiva valutazione sono stati espressi da Lorenzo Cicconi Massi, autore della sigla omaggio alla rassegna, Maurizio Cesarini, Giorgio Pegoli, Stefano Schiavoni.
Angelo Turetta e' certo un nome simbolo della fotografia di scena. Vive e lavora a Roma dove insegna fotogiornalismo allo IED. Nel 2001 vince il World Press ... (leggi tutto)

11/03/2017
Giorgio Pegoli e la fotografia umanitaria
Le fotografie di Giorgio Pegoli, che appaiono nella nuova mostra allestita al Museo Nori de' Nobili, inaugurata sabato 11 marzo alle ore 18.00, appartengono ad una selezione affidata all'Autore. "Filologicamente" scrive nella presentazione il prof. Bugatti, direttore del Musinf "e' una scelta che penso ci aiuti a meglio conoscere le emozioni, i sentimenti e le intenzioni di un fotoreporter, entrato nella storia del fotogiornalismo per la vastita' e qualita' della testimonianza". A dare rilevanza critica internazionale all'opera di Pegoli era stato per primo Charles Henri Favrod, fondatore del Museo della fotografia di Losanna, avendo incluso gli scatti di Pegoli nella sua raccolta e nei suoi libri. Proprio per via dell'indirizzo filologico della mostra di Trecastelli cornici e impaginazioni autografe sono quelle scelte da Giorgio Pegoli, perche' anche esse aiutano nella lettura, corrispondendo alla pulsione narrativa ... (leggi tutto)

08/03/2017
Successo alla Camera dei Deputati per la mostra di Lorenzo Cicconi Massi
Fotografia senigalliese sempre ai vertici nazionali. Infatti le fotografie delle donne volanti di Lorenzo Cicconi Massi sono state utilizzate come simbolo della liberazione delle donne, in una mostra, allestita alla Camera dei Deputati, che ha visto la presenza di un pubblico vasto e qualificato, tra cui anche Lorenza Bravetta, gia' direttrice di Magnum Europa a Parigi ed ora consigliere per la fotografia del Ministero dei Beni culturali.
"Come presidente della Camera dei deputati", ha scritto Laura Boldrini "ho fatto delle questioni di genere uno dei capisaldi del mio incarico. Ho portato avanti una serie di iniziative che hanno prodotto cambiamenti, sia concreti che simbolici. Dalla costituzione dell'intergruppo delle deputate donne ... (leggi tutto)

7/03/2017
Montecitorio apre le porte alle Donne volanti di Lorenzo Cicconi Massi
Attesa ed entusiasmo al Musinf intorno a Lorenzo Cicconi Massi, che, in questi giorni ha fatto le ultime messe a punto alla suite dei suoi scatti dedicati alle donne volanti.
Infatti il giorno 7 marzo, a Roma, alle ore 11,30, negli spazi espositivi di Montecitorio sara' Laura Boldrini, presidente della Camera ad inaugurare la mostra del fotografo e regista senigalliese, da tempo ai vertici della fotografia italiana, che ha aperto una nuova pagina della sua narrazione poetica.
Una pagina, salutata con grande interesse dalla stampa nazionale, in ... (leggi tutto)

4/03/2017
Antonio Delle Rose e il Ricomposto Zodiaco alla Rocca Roveresca
Si inaugura il 4 marzo 2017 alle 18,30, negli spazi della Rocca Roveresca di Senigallia, la mostra personale di Antonio Delle Rose, intitolata "Ricomposto Zodiaco", che presenta opere dal 2005 al 2015. Un decennio di lavoro, attraversato da eleganti figure femminili immaginarie immaginate, ritratte con i colori dell'olio e dell'acrilico e con le matite su carta.
La mostra, che e' organizzata dal Comune di Senigallia, ha il patrocinio del Ministero dei Beni culturali e del Turismo e del Museo d'Arte moderna e della Fotografia. Sara' presentato nell'occasione anche il catalogo della mostra, che unisce all'ampia documentazione iconografica presentazioni e note critiche di Carlo Emanuele Bugatti, Toni Toniato, Carlo Franza, Gabriele Tinti. Riferendosi alla nuova iconografia di Antonio Delle Rose il prof. Bugatti, direttore del Musinf, riporta come in merito agli anni di frequenza all'Accademia di Belle Arti di Urbino Stefano Schiavoni che Antonio Delle Rose gia' ... (leggi tutto)

22/12/2016
Al Musinf riordino e internazionalizzazione dell'archivio ritratti di artisti contemporanei
Prendendo spunto dalle esperienze e dal successo, che sta ottenendo l'Archivio Bonomi relativo all'Autoritratto fotografico, il prof. Bugatti, direttore del Musinf, ha incontrato oggi a Roma il fotografo Ruggero Passeri per l'organizzazione e l'internazionalizzazione di un progetto relativo al vastissimo Archivio fotografico dedicato agli artisti contemporanei, conservato dal Musinf. Si tratta di un progetto che prevede il riordino, la catalogazione e l'ampliamento delle esistenti raccolte di settore. Il progetto e' promosso dalla Biblioteca Arti visive ...
(leggi tutto)

15/02/2017
Musinf: workshop con il critico Giorgio Bonomi, direttore della rivista "Titolo"
Per iniziativa della Biblioteca di arti visive del Musinf, coordinata dal prof. Stefano Schiavoni, sabato 25 febbraio, in occasione delle fasi di chiusura della mostra dell'artista concettuale Bonamini, si terra' un workshop con il critico Giorgio Bonomi, direttore della rivista "Titolo".
L'incontro approfondira' i temi della poetica degli autori rappresentati nella raccolta d'arte concettuale conservata dal Musinf di Senigallia. "La mostra di Bonamini, allestita alla Rocca Roveresca ha registrato un numero record di presenze" dice il prof. Bugatti, direttore del Musinf "confermando la Rocca Roveresca come cornice splendida ed ormai storicizzata di eventi ... (leggi tutto)

14/02/2017
Gianni Berengo Gardin visita la mostra di Lorenzo Cicconi Massi a Milano (Forma)
C'e' soddisfazione al Musinf per il notevole successo di stampa, ma anche di visitatori, che sta ottenendo la mostra di Lorenzo Cicconi Massi a Milano, dedicata alle donne volanti, allestita negli spazi di Forma.
Nella foto il regista e fotografo senigalliese appare mentre accompagna, nella visita alla mostra delle donne volanti, un visitatore certo d'eccezione: Gianni Berengo Gardin, il piu' famoso tra i fotografi italiani. La mostra delle donne volanti di Cicconi Massi sarà inaugurata a Roma, alla Camera dei Deputati, il 7 marzo alle ore 11.30, dalla presidente della Camera.
"Mi fa piacere anche notare che proprio in questi giorni" dice il prof. Bugatti, direttore del Musinf "sono in contatto con la direttrice dell'Istituto di cultura di Mosca per la proiezione a Mosca del film documentario di Lorenzo Cicconi Massi su Mario Giacomelli".

08/02/2017
Le donne di Lorenzo Cicconi Massi volano alto: mostre a Milano ed a Roma
"Chi aveva partecipato all'apertura della mostra delle donne che volano di Lorenzo Cicconi Massi al Museo Nori' de' Nobili" dice, con soddisfazione il prof. Bugatti, direttore del Musinf "potra' raccontare agli amici di essere stato testimone del decollo sperimentale di questa mostra con le bellissime fotografie delle donne volanti di Cicconi Massi, destinate a restare nella storia della fotografia italiana". Ora queste donne volano davvero alto. Sono infatti esposte negli spazi di Forma a Milano.
La mostra e' stata accolta da un articolo di Roberto Mutti, che vale la pena di leggere con molta attenzione, pubblicato sul quotidiano La Repubblica. Ma il volo continuera'. Sempre alto, con l'allestimento, nelle prossime settimane, dell'esposizione ... (leggi tutto)

07/02/2017
Musinf: aperte le iscrizioni al corso di fotogiornalismo 2017
C'e' tempo fino al 20 febbraio per iscriversi al corso di fotogiornalismo, coordinato dal fotoreporter Giorgio Pegoli, fondatore del Premio Senigallia - Io Fotoreporter. Il corso si tiene presso Il Musinf di Senigallia. "Poiche' Senigallia e' la Citta' della fotografia" dice Giorgio Pegoli "io ho voluto proporre ai giovani residenti nelle Marche quello che io da giovane avevo cercato, ma, purtroppo, non avevo trovato, cioè un'occasione didattica per essere aiutato a entrare davvero nel mondo della fotografia, di conoscerne da vicino gli autori, la storia e le tecniche anche attraverso incontri, workshop, laboratori di alto livello professionale. Con cio' consentendo ai giovani che davvero hanno voglia e passione, anche risultati tangibili. Tutti infatti sanno che negli scorsi anni al corso di fotogiornalismo si sono formati giovani fotografi, che hanno poi ottenuto affermazioni ... (leggi tutto)

27/01/2017
E' Ignacio Maria Coccia il vincitore del Premio Senigallia - Io fotoreporter
Il premio Senigallia - Io fotoreporter continua a proporre autori di rilievo. Infatti il 27 gennaio, alle ore 18, in un incontro al Palazzo del Duca, Ignacio Maria Coccia aggiungera' la sua firma autorevole all'albo d'oro del "Premio Senigallia - Io Fotoreporter" ed illustrera' al pubblico la sua esperienza.
Nelle precedenti edizioni il Premio Io Fotoreporter era stato vinto da giovani autori marchigiani di prestigio come Lorenzo Cicconi Massi, Christian Tasso, Simone Francescangeli, Andy Massaccesi, Daniele Ferretti. E' stato Giorgio Pegoli, che del premio e' il fondatore, a comunicare in anteprima che il "Premio Senigallia - Io Fotoreporter" 2016 è stato assegnato a Ignacio Maria Coccia. La consegna del premio avverra' alla presenza del sindaco di Senigallia, Maurizio Mangialardi, dell'assessore alla cultura Simonetta Bucari, del dr. Michelangelo Guzzonato, presidente della Fondazione Citta' di Senigallia, del ... (leggi tutto)

25/01/2017
Le fotografie delle ragazze Yazide nel campo profughi di Khanke
In occasione del Premio Senigallia/Io Fotoreporter, il Musinf, Museo comunale d'arte moderna e della fotografia di Senigallia segnala all'attenzione dei fotografi italiani l'interessante iniziativa espositiva in corso a Roma, curata dal Ministero della Difesa in collaborazione con MAXXI/Museo nazionale delle arti del XXI secolo.

Fotografie di Manal Barakat, Zina Hassan, Klood Khedada, Samia Jendo, Bushra Qasim, Khawla Shamo
Corner D - ingresso libero
Opening: mercoledi' 25 gennaio 2017 - domenica 29 gennaio 2017
... (leggi tutto)


16/01/2017
Parigi: la sperimentazione cromatica di Giacomelli sul Notebook di Serge Plantureux
Cacciatore di immagini di fama internazionale Serge Plantureux, nel suo bollettino settimanale di fine anno, ha catalogato e pubblicato una quarantina di splendide fotografie a colori di Mario Giacomelli, che fanno parte di un notebook di originali a colori.
Notebook cui appartiene anche l'allegata poetica immagine delle barche nel porto di Senigallia. Questa fotografia, al verso, porta una nota manoscritta di Simone Giacomelli. Plantureux, aveva sbalordito gli esperti di tutto il modo ritrovando un'immagine, che immortala i pittori Van Gogh e Gauguin insieme ad altri amici. Si tratta della prima foto in cui Vincent Van Gogh e Gauguin appaiono insieme. "E' a Serge Plantureux" ha ricordato il prof. Bugatti, direttore del Musinf "che si devono i Cahiers de photografie Nicephore, tra cui quello con il rapport su Baudelaire e la fotografia".
Plantureux, che vive a Parigi, ... (leggi tutto)

16/01/2017
Gli autoritratti di Luigi Di Sarro nella raccolta del Musinf
Annunciando che e' in corso la catalogazione on line delle nuove acquisizioni dell'Archivio dell'Autoritratto il prof. Bugatti, direttore del Musinf, ha comunicato che, per iniziativa del Centro Studi Luigi di Sarro di Roma tre autoritratti fotografici dell'artista, sono entrati a far pare della raccolta specialistica del Musinf, coordinata dal prof. Giorgio Bonomi.
Luigi Di Sarro, cui sono state dedicate mostre anche dal Beaubourg di Parigi, era nato a Lamezia Terme ed era vissuto a Roma. Medico e artista, docente dell'Accademia di Belle Arti di Macerata e di Roma era stato attento sperimentatore. Nel corso degli anni Sessanta e Settanta aveva praticato il disegno, la pittura, l'incisione, la scultura, la fotografia e la performance interessandosi in particolare a temi legati al corpo, al movimento, alla luce e alla capacita' astrattiva del segno e delle figure geometriche. A soli trentasette ... (leggi tutto)

16/01/2017
Lezione di Lorenzo Cicconi Massi alla Luas, 'Ecco come sono nate le mie Donne Volanti'
Per il corso di storia e tecniche della fotografia dell'Universita' Luas e' stata programmata una lezione di Lorenzo Cicconi Massi alla Biblioteca comunale. Il tema e' stato quello della sua nuova serie dedicata alle donne che volano. Si tratta, come ha premesso il prof. Bugatti, coordinatore del Corso, di una suite di fotografie, che ha incontrato l'interessamento tanto del pubblico quanto di gallerie e musei. Infatti ora e' ricco il calendario delle prossime iniziative espositive del fotografo e regista senigalliese, che e' stato chiamato ad esporre nei prossimi mesi a Milano a Contrasto e a Roma nel palazzo di Montecitorio.
"Al festival di fotografia ad Arles nel 1998" ha raccontato Cicconi Massi "portai alcune fotografie che erano rimaste per anni nel cassetto. Furono assai apprezzate e capii che la gente si interessava a quanto avevo da raccontare". Dopo Arles vennero i premi, come al concorso Canon. Venne anche la chiamata di ... (leggi tutto)

16/01/2017
Pier Paolo Pasolini negli scatti di Walter Ferro
Il Musinf annuncia importanti nuove acquisizioni per l'Archivio Ritratti di artisti contemporanei. Si parte dalla serie di storici ritratti fotografici di Andy Warhol, eseguiti da Maria Mulas e si giunge alla donazione della suite di ritratti di Pier Paolo Pasolini, realizzati da Walter Ferro per "Ricordando Pasolini".
Walter Ferro e' nato ad Ostra. Si e' avvicinato alla fotografia nel 1994 diventando socio del gruppo fotografico "La Rotonda" di Senigallia e poi del Gruppo fotografico "Manifattura Tabacchi" di Chiaravalle. Ha partecipato a manifestazioni di importanza nazionale. Sue fotografie della serie "Contatto Perduto" sono state scelte dal maestro Nino Migliori. Nel 2007 e' stato insignito dell'onorificenza AFI dal direttivo della FIAF. Su "Gente di Fotografia" è stata pubblicata la sua serie La Voce ... (leggi tutto)

05/12/2016
Al Musinf l'Archivio Bonomi, dedicato all'autoscatto nella fotografia italiana contemporanea
Per consultare tutte le foto presenti nell'Archivio dell'Autoscatto e' ora sufficiente cliccare la voce di menu "Autoritratti". Presto saranno inserite nel sito Musinf anche tutte le biografie degli Autori.

La collaborazione tra Giorgio Bonomi ed il Museo d'arte moderna e della fotografia di Senigallia, diretto dal prof. Carlo Emanuele Bugatti, ha portato alla formazione di un nuovo, vasto archivio fotografico sul tema dell'autoritratto fotografico. L'Archivio, coordinato da Bonomi annovera oggi anche autoritratti di famosissimi fotografi come Franco Fontana e Maria Mulas.
Giorgio Bonomi, che è un noto critico e storico dell'arte contemporanea e della fotografia in particolare, e' nato a Roma nel 1946, vive a Perugia. Dopo un periodo di studi e scritti di filosofia politica e di collaborazione a "il Manifesto", si e' dedicato all'arte contemporanea come critico, curatore di mostre, saggista. Ha fondato e dirige la rivista "Titolo". Ha diretto il Centro Espositivo della Rocca Paolina di Perugia. E' stato il direttore della Fondazione Zappettini di Milano, che si occupa della pittura analitica. Ha diretto la Biennale di Scultura di Gubbio. Tra le circa duecento mostre, che ha curato in Italia e all'estero, si ricordano quelle dedicate a Plessi, Beuys, Manzoni, Fontana, Pinelli, Pittura 70, Pittura pittura e le Biennali di Scultura di Gubbio. Dirige la Collana Arte Contemporanea di Rubbettino Editore, presso cui ha pubblicato il libro "Il corpo solitario, L'autoscatto nella fotografia contemporanea".

Alla ricerca di se' attraverso l'autoritratto di Carlo Emanuele Bugatti, Direttore MUSINF

La necessita' di conservare l'immagine
- Giorgio Bonomi, Curatore dell'Archivio Italiano dell'Autoritratto Fotografico
- Michela Morelli, Assistente del Curatore dell'Archivio Italiano dell'Autoritratto Fotografico


29/11/2016
Rassegna di fotografia del teatro 2017 al Palazzo del Duca. Il Living Theatre negli scatti di Luigi Ricci
Nel corso dell'incontro di venerdi' scorso il prof. Bugatti, direttore del Musinf, ha chiesto a Luigi Ricci la disponibilita' delle sue fotografie, scattate nel 1965 e dedicate al Living Theatre per inserzione del programma degli eventi espositivi 2017 al palazzo del Duca.
Le fotografie di Luigi Ricci sul Living Theatre sono oltre cento. L'evento sara' inserito nella serie delle rassegne annuali di fotografia del teatro, del cinema, della musica e della danza che il Musinf prevede come eventi di interesse nazionale da allestire negli spazi complessivi del palazzo del Duca a partire dal marzo 2017. Luigi Ricci nasce a Macerata nel 1942. Alla fine degli anni 50 studia pittura decorativa all'Istituto d'Arte di Macerata. Con l'insegnamento degli artisti Nino Ricci, Zoren e Umberto Peschi consegue ... (leggi tutto)

25/11/2016
Luigi Ricci ed il suo incontro con Luigi Crocenzi
Venerdi' 25 novembre, ore 21 al Musinf prosegue il programma degli incontri con i protagonisti della fotografia, per il corso di fotogiornalismo, coordinato da Giorgio Pegoli. Il prof. Carlo Emanuele Bugatti, direttore del Musinf, il giornalista Elpidio Stortini, direttore dell'altro Giornale Marche, ed il prof. Stefano Schiavoni, coordinatore della Biblioteca arti visive del Musinf, intervistano Luigi Ricci, un autore, che nel 1966 aveva aderito al Centro Cultura Fotografia Milano-Fermo perfezionando con Luigi Crocenzi la ricerca sul linguaggio e sull'espressivita' delle immagini. Sono previsti il saluto dell'Assessore alla Cultura Simonetta Bucari, del prof. Gianmario Raggetti (Universita' di Ancona) nonche' la presenza di numerosi fotografi.
Luigi Ricci nasce a Macerata nel 1942. Alla fine anni 50 studia la pittura decorativa all'Istituto d'Arte di Macerata. Con l'insegnamento degli artisti Nino Ricci, Zoren e Umberto Peschi consegue il diploma di Maestro d'Arte. Dal 1962 frequenta il Corso superiore di disegno industriale di Venezia dove insegnano gli architetti E. Rogers, A. Mangiarotti, G. Valle, M. Vignelli ed i pittori L. Veronesi e M. De Luigi. Qui apprende la tecnica del disegno sotto la guida dell'architetto Carlo Scarpa, presso... (leggi tutto)

18/11/2016
Musinf: Mirko Silvestrini sulle tracce di Ara Guler
Per i temi affrontati e la qualita' delle fotografie realizzate, vivo interesse ha sollevato venerdi' sera l'incontro con il fotografo Mirko Silvestrini, che collabora da tempo con il Musinf di Senigallia, citta' in cui è nato nel 1973 e citta' dove risiede.
Sono state applaudite in particolare le fotografie di Silvestrini scattate ad Istanbul con la documentazione dell'incontro, all'Ara Cafe', con Coskun Asar, un autore di cui il Museo di Senigallia conserva una significativa raccolta fotografica. e' uno dei luoghi mitici della cultura fotografica mondiale.
Silvestrini ha presentato con successo anche la suite delle sue fotografie scattate a Napoli, con la documentazione dell'incontro con il famoso fotografo americano Jed Fielding. Silvestrini e' fotograficamente impegnato con progetti di fototerapia, con attivita' di reportage, foto di architettura astratta, da palco, street. Collabora con studi di architettura a Dubai. Ha fotografato ed esposto in diverse citta' del mondo come Taiwan, Dubai, Istanbul, Zara, Rabat, Milano, Napoli. Psicologo clinico, dottore in ricerca specializzato nella Medicina del dolore, psicoterapeuta biosistemico, fototerapeuta formatosi con Judy Weiser. Freelance e docente formatore, il suo approccio multidisciplinare lo ha sempre piu' avvicinato ad uno sguardo "complesso" sul mondo e ad un pensiero "sistemico".
Quello della "complessità" e' dunque il paradigma di riferimento che di volta in volta utilizza nel contestualizzarsi nel flusso del quotidiano e nel confronto con esso. In conclusione dell'incontro il prof. Bugatti ed il fotoreporter Giorgio Pegoli hanno comunicato il programma dei prossimi incontri per il corso di fotogiornalismo ed il calendario del Premio Senigallia-Io Fotoreporter 2016.

Fotografie: 1 - 2 - 3


16/11/2016
Avviate in Senato le celebrazioni per il centenario della nascita dello scultore senigalliese Alfio Castelli
Si sono ufficialmente aperte ieri in Senato le celebrazioni per il centenario della nascita del senigalliese Alfio Castelli, uno dei piu' grandi scultori del Novecento italiano.

L'iniziativa, promossa dalla senatrice Silvana Amati, ha visto la partecipazione del sindaco Maurizio Mangialardi, accompagnato dall'assessore Simonetta Bucari, della figlia di Alfio Castelli, Barbara, del direttore del Museo d'Arte Moderna di Senigallia, Carlo Emanuele Bugatti, dello storico dell'arte Giorgio Di Genova, del direttore del Polo Museale delle Marche, Peter Aufreiter, del viceministro delle infrastrutture e segretario nazionale del Partito socialista italiano, Riccardo Nencini, e della segretaria generale della Cgil... (leggi tutto)

Fotografie - Registrazione integrale dell'evento


15/11/2016
Il 15 novembre in Senato: messaggio del presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano per ricordare Alfio Castelli a cento anni dalla nascita
Per iniziativa della senatrice Silvana Amati, segretario di Presidenza del Senato della Repubblica martedi' 15 novembre, alle ore 11, a Roma, in Senato verra' ricordato il grande scultore senigalliese Alfio Castelli a cento anni dalla nascita. L'importanza dell'avvenimento e' sottolineata dalla previsione di autorevoli presenze, che saranno accompagnate da un messaggio del presidente emerito delle Repubblica Giorgio Napolitano. Dopo un indirizzo di saluto di Valeria Fedeli, vicepresidente del Senato interverranno Barbara Castelli, Giorgio di Genova, storico dell'arte, Peter Aufreiter, direttore del Polo museale delle Marche, Carlo Emanuele Bugatti, direttore del Museo d'arte moderna di Senigallia, Maurizio Mangialardi, sindaco di Senigallia, Riccardo Nencini, viceministro delle infrastrutture e segretario nazionale del Partito Socialista italiano, Susanna Camusso, segretaria generale della Cgil.
Alfio Castelli era nato a Senigallia il 20 settembre 1917. Nel 1933, grazie alla vincita di una borsa di studio, si iscrive all'Istituto di Belle Arti di Firenze. L'ambiente fiorentino e' altamente stimolante e sara' decisivo per la sua formazione artistica. La vincita di un'altra borsa di studio gli consente di andare a Roma ed iscriversi all'Accademia di Belle Arti nel corso di scultura, diretto da Angelo Zanelli, autore della centrale statua di Roma nell'Altare della Patria. Nel 1939, per quanto giovanissimo e ancora studente d'Accademia, il suo nome inizia a circolare negli ambienti artistici romani, grazie all'esposizione, ... (leggi tutto)

05/11/2016
Mostre di Eros Bonamini alla Rocca roveresca di Senigallia e alla Casa del Mantegna di Mantova
Sabato davanti al folto pubblico delle grandi occasioni alla Rocca Roveresca di Senigallia il sindaco Maurizio Mangialardi ha inaugurato la mostra di Eros Bonamini, intitolata Spazio - Tempo.
Il direttore del Musinf, il prof. Carlo Emanuele Bugatti, ha ricordato come la Rocca Roveresca di Senigallia si sia distinta, nel tempo, quale storico ed affascinante contenitore di importanti mostre d'arte moderna. Bastera' ricordare la mostra della Pop Art, promossa da Mario Giacomelli, la mostra di Volumina sul libro d'artista, curata da Mirella Bentivogio, le mostre di Pericle Fazzini, Giorgio Bompadre, Gianni Dova e Carmelo Cappello, la mostra di Majakovsky, realizzata in collaborazione con il Museo della letteratura di Mosca, la mostra di Fluxus, la mostra del Mosaico, inaugurata da Vittorio Sgarbi e la mostra dello scultore Alfio Castelli ... (leggi tutto)

26/10/2016
Mercoledi' 26 ottobre interviste a:
Andrea Tomassini, Jean Pierre Maurer, Anna Boschi
  • Ore 10 INCONTRO CON ANDREA TOMASSINI

  • ORE 11 INCONTRO CON JEAN PIERRE MAURER

  • ORE 12 INCONTRO CON ANNA BOSCHI

Fotografie - Programma


27/09/2016
Roma - al via il Festival#Animali. E' la prima rassegna nazionale d'arte per i diritti degli animali e si tiene alla Factory del Macro/Testaccio
"Gli animali tendono ad essere considerati sempre di piu' come titolari di diritti, e sempre di meno in funzione di una loro presunta utilita'" dice Silvana Amati, senatrice PD presentando alla stampa, al Senato, la prima edizione del Festival #Animali.
L'iniziativa, in programma dal 4 al 27 ottobre alla Factory del Macro Testaccio, e' organizzata da Enpa (Ente Nazionale Protezione Animali) con il patrocinio, tra gli altri, del Senato della Repubblica e ha l'obiettivo riflettere sul legame tra l'uomo, gli animali e la natura attraverso l'arte. La manifestazione ospitera' tre sezioni: Immagini, Parola, Spettacolo.
Nello spazio dedicato all' immagine sono esposte molte opere d'arte. C'e' una mostra di fotografia, coordinata da Lorenzo Cicconi Massi (Contrasto), con l'impegno del Museo d'arte moderna e della Fotografia di Senigallia, e c'e' una mostra di diversi artisti dell'Accademia delle Belle Arti di Brera. Gli animali ... (leggi tutto)

Videoregistrazioni: Presentazione - Inaugurazione

Fotografie: Presentazione - Inaugurazione

Il programma del Festival #Animali - PERCORSO FOTOGRAFIA e note sugli autori

Servizi televisivi: TG3 Regionale del Lazio - Rai News 24

La notizia su: Il Messaggero - La Repubblica - Il Corriere della Sera - La Stampa - Il Sole24ore


15/07/2016
Musinf percorsi estate: Enzo Cucchi fotografato da Maria Mulas
Il ritratto d'artista e' il tema piu' frequentato da Maria Mulas. E' autrice di importanti libri fotografici, come quelli su Hans Richter (1976-1978) e quello sul linguaggio organico di Henry Moore (1977).
Da tutti conosciuti sono i suoi ritratti di Lea Vergine, Keith Haring, Christo, Joseph Beuys, Claes Oldenburg, Bruce Nauman, Andy Warhol. La suite di ritratti di Enzo Cucchi, esposta nel percorso proposto per le aperture serali estive 2016 del Musinf, appartiene alle acquisizioni recenti del Museo comunale d'arte moderna di Senigallia. Questi ritratti furono scattati ad Ancona da Maria Mulas su sollecitazione di Achille Bonito Oliva. Vi appare un Enzo Cucchi giovanissimo e agli esordi sulla scena dell'arte italiana ed internazionale. Maria Mulas ha iniziato il suo lavoro artistico attraverso la fotografia a meta' degli anni Sessanta, realizzando soprattutto fotografie di teatro e ritratti, nonche' conducendo una ricerca sui riti sociali. Al Musinf e' ora conservata la sua storica serie di ritratti di intellettuali e artisti internazionali (Biennale 78 - P.A.C. 79), dove l'esperimento tecnico sull'obiettivo grandangolare 20 mm diviene tutt'uno con la scelta del personaggio e con le sue valenze simboliche. Ugualmente conservata al Musinf e' la ricerca, condotta da Maria Mulas insieme a Lea Vergine sulla generazione di artiste che operarono nelle file delle avanguardie storiche... (leggi tutto)

Fotografia


25/08/2016
Marco Antonetto e Lorenza Bravetta alla presentazione del libro del futurista Ivo Pannaggi
Fitto il calendario degli incontri estivi per Senigallia Citta' della fotografia. Nei giorni scorsi il sindaco Maurizio Mangialardi, l'assessore alla cultura Simonetta Bucari ed il prof. Bugatti, direttore del Musinf, hanno incontrato Lorenza Bravetta, direttrice del Centro Italiano di Fotografia Camera di Torino, notissima per aver diretto Magnum Europa a Parigi. Per l'occasione Lorenza Bravetta era accompagnata da Marco Antonetto, che dirige la Galleria Photographica di Lugano ed e' stato curatore del settore fotografia del museo del Cinema della Mole Antonelliana di Torino. Oggetto dell'incontro e' stata la progettazione di un evento fotografico di rilievo nazionale, dedicato alla storica vicenda della Bussola, il cui manifesto ha visto protagonisti grandi fotografi come Giuseppe Cavalli, poi fondatore del Gruppo Fotografico Misa di Senigallia. Il progetto, di rilievo nazionale, interessera', con una serie di esposizioni, i Musei di Torino, Trento e Senigallia e prevede la pubblicazione di un importante catalogo. Lorenza Bravetta e Marco Antonetto ... (leggi tutto)
Fotografie di Patrizia Lo Conte: 1 - 2

25/08/2016
Incontri di fotografia del Musinf: a palazzo del Duca la presentazione del libro
sui viaggi polari di Ivo Pannaggi
Il cartellone degli eventi, programmati dal Musinf per gli incontri di fotografia dell'estate 2016 prosegue il 25 agosto alle ore 21 al palazzo del Duca (ingresso sala video dell'ex ostello) con la presentazione del prezioso libro sui viaggi polari compiuti dal famoso pittore, architetto futurista Ivo Pannaggi nel periodo tra maggio del 1936 e giugno del 1938. Anni in cui l'artista intraprese tre viaggi (Lapponia, Groenlandia e Antartide) come inviato della Gazzetta del Popolo di Torino.
Questo giornale pubblico' i suoi reportage a puntate. Alla presentazione ci sara' il figlio di Pannaggi, Marco. Dopo i saluti del sindaco Maurizio Mangialardi, dell'assessore alla cultura Simonetta Bucari, di Lorenza Bravetta, direttrice del Centro Italiano per la fotografia di Torino e gia' promotrice delle attivita' in Europa di Magnum a Parigi, ci saranno gli interventi di ... (leggi tutto)
28/08/2016
Jed Fielding again in Senigallia
Musinf International programming of photography. After Ara Guler and Leo Matiz the international attention of the Musinf focuses on a main personality of American photography, Jed Fielding, author of the photo books "Look at me" and "City of Secrets".
Fielding is an author linked to our history of photography, because many years ago he came to Senigallia to meet Mario Giacomelli.
Yesterday the Musinf director, prof. Carlo Bugatti, asked Mirko Silvestrini, who met Jed Fielding in Naples a few days ago, to organizer a meeting with the famous American photographer in the forthcoming year. Born in Boston in 1953, Jed Fielding received a BFA degree in photography in 1975 from the Rhode ... (leggi tutto)

21/05/2016
Notte dei Musei: tutti pazzi per la fotografia
In occasione della Notte europea dei Musei Senigallia e' stata per la sesta volta la capitale della fotografia stenopeica, una tecnica fotografica dai sapori tradizionali e poetici.
A Senigallia davvero tutti pazzi per la fotografia, ma non solo nella giornata e nella serata di sabato, perche' la movida del pubblico, di appuntamento in appuntamento, ha interessato, anche tutta la giornata della domenica, con un gran numero di spettatori, tutti molto interessati a conoscere le tecniche e gli esiti di un settore basato sull'uso della storica camera oscura, ormai una rarita' in un mondo, che e' caratterizzato dal digitale. Il programma delle iniziative stenopeiche per la Notte dei Musei 2016 e' stato aperto sabato alle ore 16,30 al palazzo del Duca dall'assessore alla cultura Simonetta Bucari, con il ricordo di Luigi Cipparrone, fotografo stenopeico, studioso ed editore specialistico, che era stato uno dei promotori e protagonisti della rassegna stenopeica senigalliese, coordinata da Massimo Marchini. Molti sono stati gli interventi, tutti seguitissimi, a Palazzo del Duca e tanti i fotografi presenti, protagonisti ed amanti del settore specialistico... (leggi tutto)

Le fotografie sono alla pagina Foto Eventi - I video sono alla pagina Video Channel


15/05/2016
L'autoritratto del maestro Franco Fontana entra nella raccolta museale nazionale coordinata da Giorgio Bonomi. Molte le nuove acquisizioni.
Quasi ogni giorno la raccolta fotografica del Musinf di Senigallia registra nuove importanti acquisizioni. Il critico Giorgio Bonomi, direttore della rivista Titolo, che coordina la Raccolta nazionale dell'Autoritratto, conservata dal Museo comunale d'arte moderna e della fotografia, e' stato ieri a Senigallia. Ha incontrato il prof. Bugatti e consegnato ufficialmente al Musinf una serie di fotografie, che appariranno nel nuovo libro sull'Autoritratto, che Giorgio Bonomi ha in pubblicazione presso l'editore Rubettino.
Tra le nuove acquisizioni dell'archivio Nazionale dell'Autoritratto figurano opere di importanti autori come Franco Fontana, Giulia Roncucci, Gianni Gangai, Nicolas Sudati, Luigi Erba, Donatella D'Angelo, Donatella Izzo, Giorgia Vian, Stefania Zorzi, Benedetta Galli, Stefany Savino, Alessio Larocchi, Daniele Libero Campi Martucci, Stefano Perez Tonella, Simona Uberto, Ramona Zordini, Milena Barberis, Laura Valle, Martina Brembati, Gico, Paola Pezza.
Al Musinf e' partita subito anche la catalogazione delle nuove acquisizioni. La mostra dell'Autoritratto fotografico prevista in ottobre al Palazzo del Duca di Senigallia, nuova sede del Musinf di Senigallia, in occasione della presentazione della nuova edizione del libro di ... (leggi tutto)

10/04/2016
Dacia Maraini, a Senigallia per presentare il suo ultimo libro, in visita alla mostra "Perduto Tibet - Tibet Ritrovato"

Domenica 10 aprile 2016 la celebre scrittrice Dacia Maraini e' tornata a Senigallia per presentare il suo ultimo romanzo "La bambina e il sognatore"
Momento particolarmente suggestivo e' stata la visita della celebre scrittrice Dacia Maraini alla mostra fotografica "Perduto Tibet – Tibet ritrovato" che espone gli scatti di suo padre Fosco e di Franco Fusco, allestita a Senigallia nel Palazzo del Duca, nello stesso luogo della presentazione del libro. Con l'occasione i presenti hanno anche potuto ascoltare dalla scrittrice un'analisi particolarmente interessante dei i temi, della poetica e dello stile artistico di Fosco Maraini.
"Diamo il bentornato a casa a Dacia Maraini", ha detto il sindaco Maurizio Mangialardi, "che di Senigallia e' cittadina onoraria, e la ringraziamo per questa importante iniziativa che ha arricchito il panorama degli eventi del fine settimana".

Fotografie di Patrizia Lo Conte


10/04/2016
Il museo Nori de' Nobili di Ripe ha accolto domenica 10 aprile una visitatrice d'eccezione

Accompagnata dal Prof. Carlo Emanuele Bugatti, Direttore del museo, dalla Senatrice Silvana Amati e dall'Assessore alla Cultura del Comune di Corinaldo Giorgia Fabri, Dacia Maraini ha visitato a Ripe il museo Nori de' Nobili, interessandosi molto alle opere e al percorso di vita travagliato dell'artista marchigiana. Visitati, per l'occasione, anche la mostra "A una donna di nome di Nori" di Chiara Diamantini e il Centro Studi sulla Donna nelle Arti Visive Contemporanee.
Per questo museo "tutto al femminile" e' stato un grande onore poter ricevere la visita di una delle scrittrici italiane piu' lette al mondo, sempre impegnata nelle battaglie per l'emancipazione e la liberazione delle donne.

Fotografie di Patrizia Lo Conte


Inaugurazione della mostra fotografica di Lorenzo Cicconi Massi
La Grande Bellezza del Made in Italy
Sala del Rettorato, Piazza Roma, Ancona
Venerdi' 1 aprile 2016

Il resoconto su vivereancona.it

L'intervento della Vicepresidente del Senato

Comunicato stampa - Manifesto

Fotografie di: Andrea Derogati - Marco Mandolini - Donato Mosci


09/03/2016
Inaugurazione a Senigallia della mostra "Perduto Tibet - Tibet Ritrovato"

Si inaugura a Senigallia sabato 19 marzo a Palazzo del Duca alle ore 19.15, la mostra "Perduto Tibet - Tibet Ritrovato". Presenti il sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi, l'assessore alla cultura Simonetta Bucari e il direttore del Musinf Carlo Emanuele Bugatti, lo scrittore Gianfranco Fusco e il presidente della Onlus Casa del Tibet Stefano Dallari.
La mostra, composta da circa sessanta immagini, presenta il Tibet fotografato in bianco e nero da Fosco Maraini, nelle spedizioni del 1937 e del 1948 al seguito del professor Giuseppe Tucci, e il Tibet successivo all'invasione cinese, fotografato a colori nel 1998 da Franco Fusco, amico personale di Maraini.
L'intenzione degli autori fu quella di mettere a confronto il Tibet degli anni Quaranta, ancona incontaminato, con quello attuale, e avviare una riflessione sul valore di una civilta' millenaria, destinata alla scomparsa, anche se ancora vitale e piena di attualita' per chi si addentri nel messaggio della cultura tibetana che poggia sulla non violenza, la fiducia nell'Uomo e il rispetto della Natura.
L'itinerario espositivo e' arricchito da oggetti tibetani e, per la prima volta, sono esposte le bozze originali della stesura a macchina di "Segreto Tibet", capolavoro di Fosco Maraini.

La mostra sara' visitabile dal 19 marzo al 19 maggio.
Questi gli orari:
da mercoledi' a domenica, dalle ore 16,30 alle ore 19,30;
il sabato e la domenica anche dalle ore 10 alle ore 12.

Presentazione - Invito


09/03/2016
Incontrare a Brera Dario Fo per parlare di Adriano Gamberini
Quando un'importante raccolta di fotografie di Adriano Gamberini era entrata a far parte delle collezioni del Museo d'arte moderna di Senigallia il prof. Carlo Emanuele Bugatti, direttore del Musinf, aveva lanciato l'idea di incontrarsi a Milano con Dario Fo e con gli studenti dell'Accademia di Brera per parlare della fotografia di questo grande talento fotografico marchigiano, che e' stato scoperto proprio da Dario Fo.
Ora il progetto e' diventato realta' infatti domani mattina Dario Fo ha dato al prof. Renato Galbusera la sua disponibilita' per essere a Brera per l'atteso incontro sulla fotografia di Gamberini. Va ricordato che della prestigiosa Accademia milanese Fo e' stato studente. Su Adriano Gamberini Dario Fo ha scritto: "Adriano e' qualcosa di piu' di un fotografo: e' lo scopritore di immagini stupefacenti". Descrivendo la personalita' di Gamberini poi Dario Fo ha anche sostenuto che il fotografo pesarese " ... (leggi tutto)

Fotografie

La notizia su: Il Manifesto - Accademia di Brera - Vivere Senigallia


27/01/2016
Successo in Francia della mostra al Museo di Sens, che racconta la storia di Mario Giacomelli, Giuseppe Cavalli, Ferruccio Ferroni e del Gruppo Misa
"Tengo molto alla mostra all'Orangerie del Museo di Sens, inaugurata nei giorni scorsi dal sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi e dal sindaco di Sens" dice il prof. Bugatti, direttore del Musinf "perché una sezione di questa mostra racconta il lavoro di ricerca dedicato dal Musinf all'Associazione Fotografica Misa, che è stato lungo ed appassionante" Si tratta di un lavoro che, ha salvato dalla dispersione opere fotografiche preziosissime di artisti entrati nella storia della fotografia italiana.
Il progetto di raccolta documentaria, catalogazione e studio ha favorito la conservazione complessiva del patrimonio culturale del secondo Novecento della nostra città, giungendo al consolidarsi, anche internazionalmente, dell'attuale immagine di Senigallia come città della fotografia. "Era stato alla fine del 1987" spiega il prof. Bugatti "che lo sviluppo del progetto documentario del Museo Comunale d'arte moderna di Senigallia, originariamente legato alla pittura, all'incisione ed alla scultura, aveva condotto alla creazione di alcuni archivi specialistici, tra cui ... (leggi tutto)

Fotografie: 1 - 2


19/01/2016
Exposition Mario Giacomelli
L'exposition de photographies présentée à l'Orangerie des Musées de Sens du 22 janvier au 12 avril 2016 est le fruit d'une collaboration étroite entre les deux villes jumelées Senigallia et Sens. Mario Giacomelli, originaire de Senigallia et disparu en 2000, ne quittera jamais sa ville natale où il a commencé à photographier dans les années 1950. L'artiste a su s'approprier une photographie en noir et blanc dans laquelle l'humain et la terre sont au centre de ses préoccupations, inventant une esthétique à l'atmosphére sombre, contrastée et profondément poétique.
Le Musinf (Musée d'art moderne, de l'information et de la photographie) et le Museo di storia della mezzadria "Sergio Anselmi" (Musée de l'histoire du métayage "Sergio Anselmi"), de Senigallia et les Musées de Sens, s'associent pour proposer un accrochage de ses ɶuvres majeures.

Il Sindaco di Senigallia all'inaugurazione: 1 - 2

Locandina dell'evento


12/01/2016
La Sancta Photographia e gli scatti del Cardinale Prosper Grech
Sabato Fondazione Senigallia, Comune di Senigallia e Musinf hanno proposto un evento, che torna a segnalare con forza il ruolo di Senigallia come citta' della fotografia.
Nell'affollato vernissage della mostra gli interventi della vicepresidente della Camera, on. Marina Sereni, del presidente della Giunta regionale delle Marche, Luca Ceriscioli, del Vescovo Giuseppe Orlandoni e del Sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi, hanno sottolineato l'importanza dell'avvenimento espositivo e del progetto senigalliese sulla fotografia.
Al pubblico delle grandi occasioni, che ha affollato il Palazzo del Duca ed applaudito il cardinale Grech, il prof Bugatti, direttore del Musinf ha detto che nella mostra, allineata sul progetto di Salvatore Gajas, "sorprende la qualita' delle fotografie del Cardinale" aggiungendo anche che "si tratta di una qualita' che appartiene alla personale sensibilita' e vocazione poetica del Cardinale, come appartiene alla sua pratica tecnica di studioso, che ha frequentato lungamente biblioteche ed archivi storici ... (leggi tutto)

Video di Anna Mencaroni

Fotografie dell'inaugurazione della Mostra - Locandina

La mostra e' aperta fino al 15 febbraio 2016


05/01/2016
La scomparsa del fotografo Eriberto Guidi. Il ricordo del Musinf
Il prof. Carlo Bugatti, direttore del Musinf ha espresso la commozione dei fotografi e docenti del Museo comunale d'arte moderna e della fotografia di Senigallia per la notizia della scomparsa del fotografo Eriberto Guidi, uno dei grandi protagonisti marchigiani della camera oscura nel secondo Novecento. Di Eriberto Guidi il Musinf conserva un'importante suite di fotografie. Faceva parte del gruppo di artisti dell'Accademia Sali d'argento, promossa dal Musinf. Sara' commemorato da Gioacchino Castellani e Giorgio Pegoli in apertura della prossima cerimonia del Premio Senigallia-Io fotoreporter, che avra' luogo al Musinf, domenica 10 gennaio, alle ore 11.
Nato a Fermo nel 1930, Eriberto Guidi si e' dedicato alla fotografia nei primi anni cinquanta, collaborando con Crocenzi e iniziando l'attività nel campo del reportage e del racconto fotografico. Privilegia l'uso dell'immagine come vera e propria scrittura. Poggiando su basi realistiche approda in seguito ad una visione onirica, identificabile nei suoi lavori sul paesaggio e sul ritratto. Si tratta di opere nelle quali si riconosce anche un amore per la musica e la pittura. Scatti appartenenti a queste ricerche di Guidi sono stati pubblicati su libri e riviste nazionali e internazionali tra cui "Life" nelle edizioni di New York, Tokio e Amsterdam.
Nella lunga carriera ha esposto mostre personali in Italia e all'estero. Nel 1993 la FIAF lo aveva nominato Maestro di Fotografia.

Ottobre 2009 - Eriberto Guidi dona al Musinf 12 opere del 1961




 

Eventi precedenti


Il Musinf
Il Musinf, Museo comunale d'arte moderna e della fotografia, è stato Istituito nel 1981 dal Comune di Senigallia, realizzando un progetto dello scrittore e critico d'arte Carlo Emanuele Bugatti, che era stato sottoscritto da artisti rilievo come Virgilio Guidi, Umberto Mastroianni, Orfeo Tamburi, Ernesto Treccani, Victor Vasarely, Arnoldo Ciarrocchi, Gianni Dova.
Il progetto prendeva le mosse dalla volontà di documentare il rapporto tra parola e immagine, inteso come binomio informativo variamente configuratosi, dal XVI secolo per lo sviluppo progressivo delle tecniche dell'incisione e della stampa. Negli anni Ottanta notevoli sono state le adesioni all'iniziativa da parte di grandi artisti, i quali hanno donato cospicue raccolte di opere, caratterizzando il Musinf come uno dei principali centri italiani di documentazione dell'arte contemporanea e della fotografia.